• Sbocchi occupazionali

    Il laureato in Ingegneria dell'Energia potrà trovare impiego:
    • nelle aziende di produzione e distribuzione di energia (energia elettrica, gas naturale, prodotti petroliferi)
    • negli studi professionali che si occupano di impiantistica civile e industriale (idraulica, termica, elettrica) o di valutazioni di impatto ambientale
    • nelle aziende municipalizzate, nelle aziende industriali che siano autoproduttrici di energia o che abbiano rilevanti consumi energetici (figura dell'energy manager)
    • nelle aziende produttrici di apparecchiature per l'utilizzo del calore e del freddo o per la conversione energetica (pompe, turbine, motori endotermici, caldaie, scambiatori di calore, sistemi frigoriferi, apparecchiature elettriche, ecc.).

    In alternativa, il laureato potrà proseguire gli studi per conseguire una Laurea Magistrale.
    A tale proposito, sarà possibile accedere, senza integrazioni che comportino l'acquisizione di crediti formativi aggiuntivi, ai corsi di Laurea Magistrale in:

    Cosa si studia?Laurea Magistrale in Ingegneria dell'Energia Elettrica