Erasmus e learning agreement per mobilità internazionale

Le informazioni seguenti sono relative al programma Erasmus+, ma in parte valgono anche per le altre opportunità.

Quando partire e dove andare

Affinché l’esperienza di mobilità all’estero possa essere realmente significativa, si consiglia di:

  • prevedere la partenza durante il secondo anno di studio;
  • frequentare all’estero preferibilmente (ancorché non necessariamente) insegnamenti che possano essere inseriti come “a scelta” nel piano di studio, oppure svolgere all’estero le attività relative alla tesi di laurea magistrale.

L'elenco delle Università partner e le informazioni generali per partecipare al programma Erasmus+ sono disponibili in questa pagina del Servizio Relazioni Internazionali.

Approvazione del Learning Agreement

La proposta di Learning Agreement, elaborata dallo studente con i suggerimenti del Responsabile di flusso, deve includere insegnamenti per circa 30 ECTS per semestre di permanenza all'estero, oppure le attività di tesi. 

Lo studente deve procedere come segue:

Nel caso di sola tesi all’estero: completare la procedura in Uniweb.

Nel caso di insegnamenti sostenuti all’estero: con congruo anticipo rispetto alle scadenze di Ateneo lo studente deve inviare alla Commissione Pratiche Studenti (email al Presidente del CCS prof. Luisa Rossetto, in copia anche alla professoressa Anna Stoppato e al Responsabile di flusso, con Oggetto: "Proposta LA Cognome Nome") allegando in formato PDF e .doc:

  • Richiesta di valutazione del piano di studio internazionale, utilizzando questo modulo;
  • Learning Agreement;
  • programmi degli insegnamenti da sostenere all'estero.

Successivamente, la proposta va discussa verbalmente con il Presidente del CCS (in orario di ricevimento), per verificarne la coerenza con il percorso formativo. Dopo tale colloquio lo studente deve completare la procedura di presentazione del LA in Uniweb seguendo le istruzioni.

Se successivamente, anche durante la permanenza all'estero, sarà necessario modificare il LA, ripetere la stessa procedura, incluso l'invio dei documenti. E' buona norma indicare in modo schematico e completo quali sono le variazioni rispetto al LA già approvato e quali ne siano le motivazioni. Eventuali comunicazioni email successive alla prima dovranno sempre riportare l'intera storia dei messaggi email già intercorsi, per dar modo a chi legge (anche a distanza di tempo) di ricostruire immediatamente tutte le comunicazioni già intercorse. Usare quindi sempre il tasto RISPONDI per tutte le eventuali email che saranno inviate (anche a distanza di tempo) successivamente alla prima.

Al rientro in Italia

La registrazione delle attività svolte all’estero, sulla base dell’ultimo learning agreement approvato e del Transcript of Records, è effettuata dal Responsabile di flusso su richiesta dello studente (mettere in copia il Presidente del CCS prof. Luisa Rossetto). Nel caso il Responsabile di flusso non afferisca al Dipartimento di Ingegneria Industriale, potrà essere richiesta anche al Presidente del Corso di Studio. Per i dettagli della procedura consultare questa pagina del Servizio Relazioni Internazionali.

Il piano di studio deve essere conforme all’ultimo learning agreement approvato. Se le scadenze relative alla presentazione del piano di studio sono compatibili con la data di rientro, si consiglia di presentarlo dopo il ritorno dal soggiorno all'estero.

I piani di studio degli studenti Erasmus sono caricati in Uniweb dalla Segreteria Studenti solo in occasione della registrazione dei crediti conseguiti all'estero o, in alcuni casi, all'atto della presentazione della domanda di laurea: è quindi normale che il piano di studio finale non sia immediatamente visibile su Uniweb.

Ultime modifiche: martedì, 18 ottobre 2016, 17:42