Erasmus e learning agreement per mobilità internazionale

Le informazioni seguenti sono relative al programma Erasmus+, ma in parte valgono anche per le altre opportunità.

Quando partire e dove andare

Affinché l’esperienza di mobilità all’estero possa essere realmente significativa, si consiglia di:

  • prevedere la partenza durante il secondo anno di studio;
  • frequentare all’estero preferibilmente (ancorché non necessariamente) insegnamenti che possano essere inseriti come “a scelta” nel piano di studio, oppure svolgere all’estero le attività relative alla tesi di laurea magistrale.

L'elenco delle Università partner e le informazioni generali per partecipare al programma Erasmus+ sono disponibili in questa pagina del Servizio Relazioni Internazionali.

Approvazione del Learning Agreement

Il Learning Agreement (LA) deve comprendere l'indicazione degli insegnamenti che si sosterranno all'estero ed anche quelli che non saranno sostenuti a Padova ("Table B") e va inviata con congruo anticipo rispetto alle scadenze di Ateneo al Responsabile di flusso ed in copia al prof. Enrico Lorenzini, con Oggetto: "Proposta LA Cognome Nome" allegando:

Nel caso all'estero sia preparata la sola tesi di laurea:

  1. Learning Agreement.

Nel caso si intendano seguire dei corsi e sostenere i relativi esami all'estero:

  1. Learning Agreement;
  2. programmi degli insegnamenti da sostenere all'estero;
  3. piano di studi che include gli esami che si sosterranno all'estero.

Il piano di studi va preparato su un modulo che sarà fornito via email.

Per richiedere il modulo inviare preventivamente la richiesta al prof. Enrico Lorenzini indicando, nel testo della email, le seguenti informazioni:

  • nome, cognome, nr. matricola;
  • laurea per la quale si sta preparando il piano di studi (triennale o magistrale);
  • coorte di appartenenza (anno accademico in cui lo studente si è iscritto al corso di studio in oggetto);
  • ordinamento: DM 270 (nuovo ordinamento) oppure DM 509 (vecchio ordinamento).

Il piano di studi va preparato solamente nel caso in cui si intendano seguire dei corsi all'estero: la sola attività di tesi non richiede la redazione di un piano di studi ad hoc.

Il responsabile di flusso valuterà la documentazione inviata e con la commissione pratiche studenti esaminerà la proposta di piano di studi per verificare la compatibilità dei corsi scelti col piano di studi del candidato; eventuali richieste di integrazioni o chiarimenti saranno trasmesse allo studente via email.

In seguito all'approvazione del LA sarà inviata una email allo studente ed in copia al Presidente del Corso di Studio. Sarà cura dello studente recarsi dal Presidente del Corso di Studio o dal suo Delegato, prof. Mirco Zaccariotto (nell'orario di ricevimento) per raccogliere la sua firma in qualità di "Responsible person in the sending institution".

Al rientro in Italia

La registrazione delle attività svolte all’estero, sulla base dell’ultimo learning agreement approvato e del Transcript of Records, è effettuata dal Responsabile di flusso su richiesta dello studente. Nel caso il Responsabile di flusso non afferisca al Dipartimento di Ingegneria Industriale, potrà essere richiesta anche al Presidente del Corso di Studio. Per i dettagli della procedura consultare questa pagina del Servizio Relazioni Internazionali.

Il piano di studio deve essere conforme all’ultimo learning agreement approvato. Se le scadenze relative alla presentazione del piano di studio sono compatibili con la data di rientro, si consiglia di presentarlo dopo il ritorno dal soggiorno all'estero.

I piani di studio degli studenti Erasmus sono caricati in Uniweb dalla Segreteria Studenti solo in occasione della registrazione dei crediti conseguiti all'estero o, in alcuni casi, all'atto della presentazione della domanda di laurea: è quindi normale che il piano di studio finale non sia immediatamente visibile su Uniweb.

Ultime modifiche: giovedì, 26 novembre 2015, 08:42