Trasferimenti

Trasferimenti

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria dell'Energia Elettrica favorisce gli accessi da parte di studenti che hanno conseguito la Laurea in Ingegneria Elettrica/Elettrotecnica in altre Sedi o che hanno conseguito Lauree in discipline diverse dall'Ingegneria Elettrica.

L'iscrizione al Corso è subordinata al possesso dei requisiti curriculari minimi richiesti per l'accesso. Essi sono riportati nel Regolamento Didattico del Corso di Studio ed anche nel sito web dell'Università di Padova, in questa pagina, nella quale è descritta anche la procedura formale che gli interessati dovranno seguire per la preimmatricolazione e l'eventuale richiesta ufficiale di valutazione dei requisiti curricolari minimi. Normalmente, il documento viene aggiornato una volta l'anno, con congruo anticipo rispetto alle scadenze per le procedure relative all'anno accademico successivo.

I candidati interessati, tuttavia, possono in qualunque momento ottenere una valutazione preventiva dei propri requisiti curricolari facendone richiesta alla Commissione Pratiche Studenti del Corso di Studio. Il parere della Commissione è solo orientativo e non ufficiale; l'unica deliberazione ufficiale è quella che viene fornita a seguito di presentazione di domanda ufficiale di valutazione dei requisiti curricolari minimi, secondo la procedura di Ateneo. Per ottenere la valutazione preventiva, i candidati devono inviare una e-mail alla commissione costituita dai professori Mauro Andriollo e Arturo Lorenzoni (un'unica e-mail con tutti e due i destinatari visibili) con Oggetto "Trasferimento studente Nome Cognome da Sede", nella quale va descritta la richiesta e vanno obbligatoriamente allegati:

  1. il proprio piano di studio per il Corso di Laurea (triennale) e/o Magistrale frequentati;
  2. i settori scientifico-disciplinari (SSD) relativi a ciascuno degli insegnamenti indicati al punto 1;

La commissione si riserva di richiedere ulteriore documentazione integrativa qualora si rendesse necessario.

Eventuali comunicazioni e-mail successive alla prima dovranno sempre riportare l'intera storia dei messaggi e-mail già intercorsi, per dar modo a chi legge (anche a distanza di tempo) di ricostruire immediatamente tutte le comunicazioni già intercorse (usare cioè sempre il tasto REPLY per tutte le e-mail successive alla prima inviata).

Ultime modifiche: venerdì, 13 gennaio 2017, 11:13