Claudio Sarra

Picture of Claudio Sarra

Courses

Come è stato autorevolmente sostenuto, la rivoluzione industriale pur avendo modificato significativamente i contenuti normativi di diversi settori degli ordinamenti giuridici, non ha inciso altrettanto profondamente nelle modalità di svolgimento del lavoro dei giuristi, cosa che, invece, sta avvenendo con la rivoluzione informatica.
Nel corso studieremo le ragioni e le caratteristiche di questo cambiamento cercando di approfondire gli aspetti metodologici non solo in quanto tali ma anche in quanto epifenomeno di una più ampia trasformazione sociale, antropologica ed etica.

Category: A.A. 2020 - 2021 / Corsi di laurea magistrale a ciclo unico / GI0270 - GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)


La profonda trasformazione tecnologica della società contemporanea si manifesta con la modifica delle possibilità e delle modalità di azione dei soggetti, così come dell'autocomprensione degli stessi come agenti, suggerendo nuovi significati alle categorie giuridiche e morali che presiedono al giudizio sui comportamenti individuali e sociali.
In questo scenario, l'informatica giuridica studia gli aspetti giuridici della rivoluzione tecnologica e sociale prodotta dall'informatica, l'elaborazione automatica dell'informazione.
Trattandosi, in molti casi, di aspetti fortemente problematici e in evoluzione, essi vanno messi in relazione con le trasformazioni etiche che le società contemporanee vivono e, più in generale, con la dimensione antropologica che viene messa in gioco.

Category: A.A. 2020 - 2021 / Corsi di laurea / GI2539 - DIRITTO E TECNOLOGIA

La filosofia nasce dalla "meraviglia". Essa si sostanzia in un'attività del pensiero che procede domandando incessantemente attorno a tutto ciò che si manifesta come incidente nella vita dell'uomo, producendo un continuo sviluppo della coscienza critica circa il suo essere-nel-mondo.
Come tale essa produce una riflessione di ultima istanza, mai conclusa, radicale, generale, (auto-)riflessiva, storica.
Quando rivolge la sua attenzione alle esperienze che vengono raccolte sotto il termine "diritto", essa diviene, appunto, Filosofia del diritto e colloca il proprio domandare sui fondamenti stessi della comprensione razionale del giuridico.

Category: A.A. 2019 - 2020 / Corsi di laurea magistrale a ciclo unico / GI0270 - GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)

La filosofia nasce dalla meraviglia (thauma). Essa si sostanzia in un'attività del pensiero che procede domandando incessantemente attorno a tutto ciò che si manifesta come incidente inquietante (thaumazein) nella vita dell'uomo producendo un continuo sviluppo della coscienza critica circa il suo essere-nel-mondo.
Come tale essa produce una continua riflessione di ultima istanza, mai conclusa, radicale, generale, (auto-)riflessiva, storica

Quando si declina con riferimento a ciò che viene individuato come pertinente al "diritto" essa si pone:
a) come pensiero critico delle narrazioni fondative, dell'immaginario che è alla base dell'istituzionalizzazione e della regolazione assistita dalla foza.
b) come tematizzazione del radicamento esistenziale del diritto:
- della sua incidenza sulle pratiche d’azione (in particolare quelle pratiche che si determinano a partire da testi: individuazione, interpretazione, pretesa);
- della sua relazione con l’assetto dei valori e dell’idea di Giustizia.
c) come continuo domandare circa il senso razionale di ogni azione, convinzione, credenza giuridica che pretenda valere.

Category: AA precedenti / A.A. 2016 - 2017 / Corsi di laurea magistrale a ciclo unico / GI0270 - GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)

Il Corso di Metodologia e Informatica giuridica vuole offrire una panoramica sulle trasformazioni metodologiche determinate dall'avvento delle ICT nel mondo giuridico.
In particolare, sono oggetto di studio:
- le fasi della rivoluzione informatica;
- l'esame dei ragionamenti giuridici e dei metodi di organizzazione della prassi del lavoro del giurista;
- esercitazioni pratiche (legal clinics, legal writing, case studies)
- criticità

Category: AA precedenti / A.A. 2017 - 2018 / Corsi di laurea magistrale a ciclo unico / GI0270 - GIURISPRUDENZA (Ord. 2008)

La filosofia nasce dalla meraviglia (thauma). Essa si sostanzia in un'attività del pensiero che procede domandando incessantemente attorno a tutto ciò che si manifesta come incidente nella vita dell'uomo producendo un continuo sviluppo della coscienza critica circa il suo essere-nel-mondo.
Come tale essa produce una riflessione di ultima istanza, mai conclusa, radicale, generale, (auto-)riflessiva, storica

Quando si declina con riferimento a ciò che viene individuato come pertinente al "diritto" essa si pone:
a) come pensiero critico delle narrazioni fondative, dell'immaginario che è alla base dell'istituzionalizzazione e della regolazione assistita dalla foza.
b) come tematizzazione del radicamento esistenziale del diritto:
- della sua incidenza sulle pratiche d’azione (in particolare quelle pratiche che si determinano a partire da testi: individuazione, interpretazione, pretesa);
- della sua relazione con l’assetto dei valori e dell’idea di Giustizia.
c) come continuo domandare circa il senso razionale di ogni azione, convinzione, credenza giuridica che pretenda valere.

Category: AA precedenti / A.A. 2018 - 2019 / Corsi di laurea magistrale a ciclo unico / GI0270 - GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)

Il corso introduce gli studenti ai temi principali dell'Informatica giuridica, nella sua duplice componente di "Informatica del diritto" ("Informatica giuridica in senso stretto"), e di "Diritto dell'Informatica".

Viene approfondita in particolare l'incidenza delle tecnologie dell'informazione nella trasformazione metodologica delle attività giuridiche, valutandola criticamente alla luce sia del generale mutamento economico-sociale che tali tecnologie hanno determinato, sia dell'evoluzione contemporanea dell'esperienza giuridica nella quale si accentua il formante giudiziale nella posizione nomologica.

Category: AA precedenti / A.A. 2018 - 2019 / Corsi di laurea magistrale a ciclo unico / GI0270 - GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)