Stabilità 2017 [legge 232-2016]

1. DIPARTIMENTI DI ECCELLENZA E VQR

1.3. Valutazione e assegnazione

Valutazione delle domande. La valutazione delle domande si articola in due fasi.

PRIMA FASE - La Commissione valuta solo il progetto del dipartimento collocato nella posizione migliore in graduatoria per ciascuna università. In caso di esito positivo, il dipartimento consegue il finanziamento, fermo restando il rispetto dei “limiti massimi delle risorse finanziarie assegnate a ciascuna delle 14 aree disciplinari”.

SECONDA FASE - La commissione, tenuto conto del numero dei dipartimenti già ammessi al finanziamento nella prima fase, valuta le rimanenti domande assegnando ad ognuna un punteggio da 1 a 100. In particolare, fino a 70 punti sono attribuiti in base all’ISPD, mentre fino a 30 punti sono attribuiti al progetto dipartimentale di sviluppo, in relazione a coerenza e fattibilità dello stesso progetto. I dipartimenti sono poi suddivisi in base all'area disciplinare di appartenenza. Il finanziamento è assegnato ai dipartimenti che, nei limiti del numero complessivo (rimanente) stabilito per ciascuna area, sono utilmente posizionati in graduatoria.

Conclusione: 31 dicembre 2017. Per il primo quinquennio, l’elenco dei dipartimenti assegnatari del finanziamento è pubblicato dalla Commissione sul sito dell’ANVUR (e non anche del MIUR) entro il 31 dicembre 2017; a regime, entro il 31 dicembre del quinto anno di erogazione del (precedente) finanziamento.

Trasferimento delle risorse. Entro il 31 marzo di ognuno dei cinque anni successivi alla pubblicazione dell’elenco dei dipartimenti assegnatari, il MIUR trasferisce il finanziamento alle università cui appartengono i dipartimenti, con vincolo di utilizzo a favore dei medesimi dipartimenti assegnatari.

In caso di mutamento di denominazione del dipartimento assegnatario o della sua cessazione, l’erogazione del finanziamento è interrotta.

Importo del finanziamento in rapporto all'organico. L’importo annuo del finanziamento per ciascun dipartimento assegnatario dipende innanzitutto dalla consistenza dell’organico del dipartimento, rapportata alla consistenza organica a livello nazionale.

Più nello specifico, l’importo annuale base (1.350.000 euro) è attribuito ai dipartimenti risultati assegnatari del finanziamento che si trovano nel terzo quintile. Lo stesso importo:

  • è ridotto del 20% per i dipartimenti assegnatari che si trovano nel primo quintile;
  • è ridotto del 10% per i dipartimenti assegnatari che si trovano nel secondo quintile;
  • è aumentato del 10% per i dipartimenti assegnatari che si trovano nel quarto quintile;
  • è aumentato del 20% per i dipartimenti assegnatari che si trovano nel quinto quintile.

Aumento per Infrastrutture di ricerca. Per i dipartimenti appartenenti alle aree disciplinari da 1 a 9, l’importo è aumentato di 250.000 euro, da utilizzare esclusivamente per investimenti in infrastrutture per la ricerca.