Print this chapterPrint this chapter

Decreto semplificazioni (d.l. 76/2020 convertito in legge) - DOSSIER

SISTEMA UNIVERSITARIO

Autonomia differenziata

In sede di conversione è stata confermata la modifica dell’art. 1, comma 2, della legge 240/2010, in cui è previsto che tutte le università, senza il limite della stabilità e sostenibilità del bilancio e il rispetto dell’elevato livello della didattica, potranno sperimentare propri modelli funzionali e organizzativi, comprese modalità di composizione e costituzione degli organi di governo e forme sostenibili di organizzazione della didattica e della ricerca su base policentrica, diverse da quelle indicate dalla legge 240. 

Si prevede, poi, che il regolamento attuativo, previsto dall’art. 1, comma 2, della l. 240/2010, necessario per definire i criteri di ammissione alla sperimentazione e le modalità di verifica periodica dei risultati, venga approvato dal Ministero dell’università e della ricerca di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, fermo restando il limite massimo dell’80% delle spese del personale (art.19, comma 1, lett. a, d.l. 76/2020).