Stabilità 2016 [Legge 208/2015]

II. SELEZIONE PER LE UNIVERSITA'

In questa sezione vengono selezionate e illustrate, senza pretesa di completezza, le disposizioni della legge di stabilità per il 2016 che possono riguardare, direttamente o indirettamente (in qualità di ente pubblico ovvero in qualità di soggetto di impresa) anche le università.

Al fine di agevolare l'individuazione delle disposizioni di maggior interesse, le norme introdotte dalla legge di stabilità vengono raggruppate in paragrafi tendenzialmente omogenei per materia, prescindendo dal (dis-)ordine numerico dei commi fissato dal legislatore.

1. In evidenza
2. Non si applicano alle università

Si segnalano alcuni interventi normativi di interesse per la PA in generale ma che non si applicano alle università:

Dotazioni organiche dirigenziali. A proposito dei commi da 219 a 222, 224 e 225, che riguardano le assunzioni e le dotazioni organiche dei dirigenti pubblici, il comma 222 precisa che per il comparto scuola e AFAM nonché per le università continuano a trovare applicazione le discipline di settore. E’ escluso dall’applicazione del comma 2019 anche il personale dell’area medica e veterinaria e del ruolo sanitario del Servizio Sanitario nazionale (comma 224). L’esclusione per le università vale anche per le ricognizioni dotazioni organiche dirigenziali (che riguarda soltanto le amministrazioni dello Stato, le agenzie, gli enti pubblici non economici, degli enti di ricerca, nonché degli enti pubblici individuati dall'articolo 70, comma 4, del D.Lgs. 165/2001, tra cui NON sono comprese le università).

Limitazioni turn over nella P.A. I commi 227, 228 e 229 intervengono sulla disciplina delle facoltà assunzionali di alcuni gruppi di pubbliche amministrazioni, escluse le università (alle quali continuano ad applicarsi le specifiche limitazioni).

Contributi per istituzioni culturali. Il comma 483 autorizza, a decorrere dal 2016, l’ulteriore spesa di € 1 mln a favore delle istituzioni culturali inserite nella tabella triennale di cui all’art. 1 della L. 534/1996: nella tabella NON è inclusa l’Università degli Studi Padova (e nemmeno altre università statali).