Stabilità 2016 [Legge 208/2015]

A.2 - PERSONALE CONTRATTUALIZZATO

3. Rinnovi contrattuali

I commi 466-470 recano disposizioni per i rinnovi contrattuali del personale delle pubbliche amministrazioni, quantificando in 300 milioni di euro annui gli oneri derivanti dalla contrattazione collettiva nazionale e integrativa nel bilancio pluriennale 2016-2018. Tali somme (comprensive degli oneri contributivi ai fini previdenziali e dell'IRAP) concorrono a costituire l'importo complessivo massimo destinato, in ciascuno degli anni compresi nel bilancio pluriennale, al rinnovo dei contratti del pubblico impiego.

Per il personale dipendente dalle università gli oneri per i rinnovi contrattuali per il triennio 2016-2018 sono posti a carico dei bilanci delle singole università, ai sensi della normativa vigente. La definizione dei criteri di determinazione dei richiamati oneri è demandata ad uno specifico D.P.C.M., da emanarsi entro il 31 gennaio 2016.

Queste disposizioni si applicano anche nei confronti del personale convenzionato con il Servizio sanitario nazionale (SSN).