MILLEPROROGHE 2015 [d.l. 210/2015 convertito in legge]

DECRETO-LEGGE 30 dicembre 2015, n. 210 convertito in LEGGE 25 febbraio 2016, n. 21 - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative (GU nn. 302 del 30-12-2015 e 47 del 26-02-2016)

Autore: Giorgio Valandro [aggiornamento di Riccardo Bertini]

Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2016

Link: https://elearning.unipd.it/infodiritto/mod/book/view.php?id=726

INFODIRITTO opera per la correttezza dei dati giuridici messi a disposizione e corregge tempestivamente gli errori segnalati a infodiritto@unipd.it. La corretta applicazione della normativa resta nella responsabilità degli uffici competenti

Per ulteriori approfondimenti scrivere a infodiritto@unipd.it

II. SELEZIONE PER LE UNIVERSITA'

1. Proroga ASN e ricercatori tipo B

I commi 10-sexies, 10-septies e 10-octies dell'art. 1 d.l. 210/2015, introdotti in sede di conversione, concernono i contratti di ricercatore universitario a tempo determinato di "tipo b" e i decreti che definiscono le procedure e i criteri per l'attribuzione dell'abilitazione scientifica nazionale.

A - Regolamento nuove procedure e criteri ASN entro il 31 dicembre 2016

Il co. 10-sexies differisce al 31 dicembre 2016 il termine per l'emanazione del regolamento che definisce le modalità di espletamento delle procedure per l'attribuzione dell'abilitazione scientifica nazionale (che doveva essere emanato prima dell'avvio della tornata 2014, da indire entro il 28 febbraio 2015). Fissa, altresì, alla medesima data il termine per la (ri)emanazione del decreto ministeriale volto a (ri)definire criteri e parametri per la valutazione dei candidati ai fini dell'attribuzione della stessa abilitazione, termine non previsto a legislazione vigente. L'abilitazione scientifica nazionale - prevista dall'art. 16 della medesima L. 240/2010 - attesta la qualificazione scientifica necessaria per l'accesso alla prima e alla seconda fascia del ruolo dei professori.

B - Prorogabilità ricercatori di tipo B

Il co. 10-octies, primo periodo, autorizza le università a prorogare fino al 31 dicembre 2016, con risorse a proprio carico e previo parere favorevole del dipartimento di afferenza, i contratti di ricercatore a tempo determinato di "tipo b", in scadenza prima della stessa data, ai titolari che non hanno partecipato alle procedure di abilitazione scientifica nazionale nelle tornate 2012 e 2013.

Al medesimo fine, il co. 10-septies modifica la previsione (art. 24, co. 3, lett. b), legge 240/2010) secondo cui i contratti di ricercatore di "tipo b" non sono rinnovabili, stabilendo che gli stessi sono "rinnovabili non oltre il 31 dicembre 2016".
Le disposizioni sembrano collegabili alla mancata indizione delle tornate 2014 e 2015 delle procedure di abilitazione scientifica nazionale, il cui conseguimento avrebbe consentito la chiamata nel ruolo di professore associato, previa valutazione positiva da parte dell'università (art. 24, co. 5, L. 240/2010). Il co. 5 dello stesso art. 24 prevede che nel terzo anno di questa seconda tipologia di contratto l'università, nell'ambito delle risorse disponibili per la programmazione, valuta il titolare del contratto che abbia conseguito l'abilitazione scientifica nazionale, ai fini della chiamata nel ruolo di professore associato. Se la valutazione ha esito positivo, il titolare del contratto, alla scadenza dello stesso, è inquadrato come professore associato.*

C - Contratti di ricercatore tipo B ad assegnisti post legge 240/2010

Viene estesa la possibilità di stipulare contratti di ricercatore di "tipo b" ai titolari di assegni di ricerca conseguiti ai sensi dell'art. 22 della L. 240/2010, considerando tali assegni equipollenti a quelli conseguiti ai sensi dell'abrogato art. 51, co. 6, della L. 449/1997 (d.l. 210/2015, art.1, co. 10-octies, secondo periodo).

*[Si ricorda che la prima tornata della procedura per l'abilitazione scientifica nazionale — relativa al 2012 — è stata avviata con Decreto direttoriale n. 222 del 20 luglio 2012. La tornata 2013 è stata avviata con Decreto direttoriale n. 161 del 28 gennaio 2013. E', conseguentemente, intervenuto l'art. 14 del D.L. 90/2014 (L. 114/2014) che, nelle more della revisione della disciplina, ha previsto che la tornata 2014 doveva essere indetta (entro il 28 febbraio 2015) previa revisione del DPR 222/2011, sulla base delle modifiche contestualmente introdotte nella L. 240/2010. Lo schema di regolamento di modifica del DPR 222/2011 (Atto del Governo n. 221) è stato trasmesso alle Camere il 30 ottobre 2015. Su tale schema, la VII Commissione della Camera ha espresso un parere favorevole con condizioni e osservazioni il 25 novembre 2015. Lo stesso non risulta ancora aver concluso il suo iter. Il 9 settembre 2015 l'ANVUR ha espresso il parere sullo schema di regolamento recante criteri e parametri per la valutazione dei candidati ai fini dell'attribuzione dell'abilitazione scientifica nazionale.]