PRIVACY E TRASPARENZA

INTRODUZIONE

Stampa Dossier

EVOLUZIONE DELLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

  • Ai sensi dell’art. 8 della CEDU, il diritto alla protezione per quanto riguarda il trattamento dei dati personali è parte del diritto al rispetto della vita privata e familiare, del domicilio e della corrispondenza.
  • La Convenzione n. 108 del CdE è il primo, e ad oggi l’unico, strumento internazionale giuridicamente vincolante che tratta della protezione dei dati. La Convenzione è stata oggetto di un processo di modernizzazione, completato con l'adozione del Protocollo di modifica il 18 aprile 2018.
  • Il diritto dell’UE ha riconosciuto la protezione dei dati come un diritto fondamentale distinto. Ciò è sancito dall’art. 16 del trattato sul funzionamento dell’UE nonché dall’art. 8 della Carta dei diritti fondamentali dell’UE.
  • Il diritto dell’UE ha disciplinato per la prima volta la protezione dei dati attraverso la direttiva sulla tutela dei dati nel 1995 (Direttiva 95/46/Ce, sulla base della quale era stato adottato il Codice Privacy (d.Lgs. n. 196/2003).
  • Alla luce dei rapidi sviluppi tecnologici, nel 2016 l’UE ha adottato una nuova legislazione per adeguare le norme in materia di protezione dei dati all’era digitale. Il regolamento generale sulla protezione dei dati (anche solo GDPR) è diventato applicabile nel maggio 2018, abrogando la direttiva sulla tutela dei dati.

Oggetto del regolamento è la “tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati” ed ha come obiettivo la creazione di un unico mercato digitale tra i vari Stati dell’Unione.

Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali

Nell'ambito della protezione dei dati personali il Gruppo di lavoro CODAU ha redatto le Linee guida in materia di privacy e protezione dei dati personali in ambito universitario che rappresentano un importante approfondimento e punto di avvio per la gestione della protezione dei dati personali all'interno dell'università.


TRASPARENZA

In materia di trattamento di dati personali si incrociano almeno tre diversi ambiti normativi:

Le recenti modifiche legislative in materia di pubblicità e trasparenza dell'attività della pubblica amministrazione (d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016) richiedono di riconsiderare la portata della disciplina in materia di protezione dei dati personali, con particolare riferimento all'adempimento degli obblighi di pubblicazione sul web previsti dalle disposizioni di riferimento.

Gli obblighi di "pubblicazione" dei dati sul sito web istituzionale delle PPAA, infatti, oltre ad avere una consistenza giuridica diversa della disciplina in materia di pubblicità legale, non fanno venir meno la disciplina sulla protezione dei dati personali dettata dal c.d. Codice Privacy (d.lgs. 196/2003). Da qui l'esigenza di coordinare in un quadro unitario le rispettive discipline, esigenza che ha dato origine alle più recenti Linee guida del Garante per la protezione dei dati personali:

Documentazione

Per ulteriori approfondimenti:

→http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue

→ANAC - Linee guida in materia di trasparenza

→protezionedatipersonali.it/ [autore: avv. Bruno Saetta]

Manuale sul diritto europeo in materia di protezione dei dati, edizione 2018

→Guida all'applicazione del Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali, Garante per la protezione dei dati personali, edizione aggiornata febbraio 2018