NUOVO CAD

1. PRINCIPI GENERALI

Ambito di applicazione

Il CAD si applica alle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165 del 2001 (tra cui le istituzioni universitarie) e alle società a controllo pubblico, mentre non trova attuazione nei confronti delle società quotate (come definite dal decreto attuativo della riforma Madia) (art. 2, comma 2).

Si dispone inoltre l’applicazione del CAD anche al processo civile, penale, amministrativo, contabile e tributario, in quanto compatibile e se non è stabilito diversamente dalle disposizioni in materia di processo telematico (art. 2, comma 6).

Si assiste pertanto ad un ampliamento dell’ambito di applicazione sia dal punto di vista dei soggetti (le società a controllo pubblico vengono annoverate tra i soggetti regolati dal CAD) sia per quanto riguarda l’oggetto (le disposizioni del CAD sono estese ai processi civile, penale, amministrativo, contabile e tributario).