NUOVO CAD

5. DATI DELLE PA

“Disponibilità dei dati delle pubbliche amministrazioni”

L'unica novità apportata all'art. 50 è rappresentata dall'inserimento del comma 3-bis .

Si tratta però di una mera 'ricollocazione' di disposizione già vigente (ossia l'art. 58, comma, 1 articolo ora abrogato). In esso si stabilisce che il trasferimento di un dato da un sistema informativo a un altro non ne modifica la titolarità.

“Sicurezza dei dati, dei sistemi e delle infrastrutture delle pubbliche amministrazioni”

L'art. 51 ha incontrato la modifica del comma 1-bis e l'abrogazione del comma 2-bis.

Il novellato comma 1-bis prevede che l’Agid attui il Quadro strategico nazionale per la sicurezza dello spazio cibernetico e il Piano Nazionale per la sicurezza cibernetica e la sicurezza informatica. Ciò al fine, tra le altre, di coordinare le iniziative di prevenzione e gestione degli incidenti di sicurezza informatici. A questo proposito il Consiglio di Stato aveva rimarcato l'omessa menzione di un raccordo di tale attività dell'Agid (nel limite della sua competenza) con gli organi dello Stato preposti alla sicurezza.

Infine si è disposta l’abrogazione del comma 2-bis, il quale obbligava le amministrazioni ad aggiornare tempestivamente i dati nei propri archivi, non appena venissero a conoscenza della loro inesattezza.

“Siti Internet delle pubbliche amministrazioni”

L’art. 53 è stato modificato sostituendo la rubrica previgente (“Caratteristiche dei siti”), inserendo il comma 1-bis e 1-ter e abrogando i commi 2 e 3.

Il comma 1-bis prescrive che le pubbliche amministrazioni pubblichino anche il catalogo dei dati e dei metadati definitivi così come delle relative banche dati in loro possesso, nonché i regolamenti che ne disciplinano l'esercizio della facoltà di accesso telematico e il riutilizzo (fatti salvi i dati presenti in Anagrafe tributaria).

Il comma 1-ter inoltre sancisce che con le regole tecniche di cui all’art. 71 del CAD sono adottate le linee guida per la realizzazione e la modifica dei siti delle amministrazioni.

“Contenuto dei siti delle pubbliche amministrazioni”

La modifica apportata all'art. 54 del CAD è solo formale consistendo nel riferimento esplicito al decreto legislativo n. 33 del 2013 ("Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni") per quanto riguarda i dati che devono essere contenuti nei siti delle pubbliche amministrazioni.