MILLEPROROGHE 2016 [d.l. 244/2016 convertito in legge]

Autore: Giorgio Valandro

Data di pubblicazione: 3 gennaio 2017

Ultima modifica: 9 gennaio 2017


INFODIRITTO opera per la correttezza dei dati giuridici messi a disposizione e corregge tempestivamente gli errori segnalati a infodiritto@unipd.it. La corretta applicazione della normativa resta nella responsabilità degli uffici competenti.

Per ulteriori approfondimenti scrivere a infodiritto@unipd.it

SICUREZZA, AMBIENTE E LAVORO

• Ambiente

Rifiuti (SISTRI)

L'art. 12, comma 1, modifica i commi 3-bis e 9-bis dell'articolo 11 del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125.
In particolare, al fine di consentire al nuovo concessionario del SISTRI l'espletamento delle attività oggetto di affidamento e garantire al contempo la prosecuzione del servizio senza soluzione di continuità, la norma in esame proroga, sino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017, gli effetti del contratto stipulato con la società Selex Se-Ma in liquidazione e, conseguentemente, per il medesimo periodo conferma la vigenza degli adempimenti cartacei necessari per la tracciabilità dei rifiuti.
Nel dettaglio, l'estensione della durata del contratto garantisce la prosecuzione del servizio del SISTRI da parte dell'attuale gestore nelle more della realizzazione del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti ad opera del nuovo concessionario, individuato -- per mezzo di procedura ad evidenza pubblica bandita dalla CONSIP -- nella società Almaviva Spa in raggruppamento temporaneo di imprese con le società Telecom Italia Spa e Agriconsulting Spa.
Nel suddetto periodo, viene garantito alla società Selex Se-Ma il riconoscimento dei costi di produzione consuntivati alla data del 31 dicembre 2017, previa analisi di congruità svolta dall'Agenzia per l'Italia digitale, entro i limiti dei versamenti effettuati dagli utenti quali contributi dovuti, nonché la corresponsione da parte del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare della somma massima di 10 milioni di euro in ragione dell'effettivo espletamento del servizio svolto per l'anno 2017 a titolo di anticipazione e salvo conguaglio.
In secondo luogo, viene prorogato al 31 dicembre 2017 il cosiddetto «regime di doppio binario» relativamente agli obblighi di tenuta in modalità cartacea ed elettronica dei registri di carico e scarico, dei formulari di accompagnamento dei rifiuti trasportati, del modello unico di dichiarazione ambientale, di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche introdotte con il decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonché le relative sanzioni.

Obblighi di efficienza energetica per i nuovi edifici
Il comma 2 dell'art. 12 proroga di un anno, dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2017, l'applicazione della soglia percentuale del 35% di copertura con fonti rinnovabili del consumo complessivo di acqua calda sanitaria, riscaldamento e raffrescamento negli edifici di nuova costruzione e negli edifici esistenti sottoposti a ristrutturazioni rilevanti. Parallelamente, dunque, la più alta soglia del 50% troverà applicazione a decorrere dal 1 gennaio 2018, e non più a decorrere dal 1 gennaio 2017.

Tariffari per clienti di servizi elettrici diversi da quello domestico

Il comma 9, art. 6 del d.l. 244/2016 in esame, opera un differimento dei termini per la riforma della struttura delle componenti tariffarie degli oneri di sistema elettrico applicate ai clienti diversi da quelli domestici. Viene modificato l'articolo 3, comma 2, lettera b), del decreto-legge n. 210 del 2015 disponendo una nuova decorrenza della riforma tariffaria, indispensabile per allineare il nuovo sistema nazionale di tariffa e di agevolazioni con i tempi di adozione della decisione finale da parte della Commissione europea, attesa solo nel corso del 2017. I termini precedentemente previsti non sono infatti risultati compatibili con la conclusione della notifica in sede europea della riforma della struttura tariffaria per la raccolta degli oneri generali di sistema e delle relative agevolazioni per le imprese energivore. La nuova decorrenza tiene conto della necessità di adottare atti normativi secondari e di regolazione per dare attuazione al nuovo sistema nonché dell'esigenza tecnica di intervenire anche sui sistemi di fatturazione.

Contabilizzazione consumi energetici

Al comma 10 si proroga al 30 giugno 2017 l'obbligo di installazione di un contatore di fornitura in corrispondenza dello scambiatore di calore di collegamento alla rete o del punto di fornitura dell'edificio o del condominio, al fine di contabilizzare i consumi di ciascuna unità immobiliare e favorire la suddivisione delle spese in base ai consumi effettivi delle medesime.