SMART WORKING NELLA P.A.

DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE

Trattamento economico e normativo

Il lavoratore che svolge la prestazione in modalità di lavoro agile ha diritto ad un trattamento economico e normativo non inferiore a quello complessivamente applicato, in attuazione dei contratti collettivi, nei confronti dei lavoratori che svolgono le medesime mansioni esclusivamente all'interno dell'azienda (art. 20, comma 1, legge n. 81 del 2017).

Il lavoratore agile percepirà una retribuzione che, in quantità e in struttura, è esattamente uguale a quella del lavoratore di pari livello, inquadramento e mansioni, che svolge la propria attività in sede secondo le modalità lavorative classiche.

Nulla osta al riconoscimento individuale di eventuali elementi aggiuntivi, anche in connessione con il lavoro agile, migliorativi del trattamento economico e normativo del lavoratore.

Gli incentivi di carattere fiscale e contributivo eventualmente riconosciuti in relazione agli incrementi di produttività ed efficienza del lavoro subordinato sono applicabili anche quando l’attività lavorativa sia prestata in modalità di lavoro agile (art. 10, comma 4, l. n. 81/2017).