DOSSIER "CURA ITALIA" E ALTRI DECRETI

AREA MEDICA

Professioni sanitarie

Il decreto-legge prevede alcune semplificazioni per favorire lo svolgimento di determinate professioni sanitarie. In particolare:

- limitatamente alla sola seconda sessione dell'anno accademico 2018/2019 , si concede la possibilità di effettuare a distanza l'esame finale dei corsi di laurea afferenti alle classi delle lauree nelle professioni sanitarie L/SNT1, L/SNT/2, L/SNT/3 e L/SNT/4;*

- la prova pratica può svolgersi, previa certificazione delle competenze acquisite a seguito del tirocinio pratico svolto durante i rispettivi corsi di studio, secondo le indicazioni di cui al punto 2 della circolare del Ministero della salute e del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca del 30 settembre 2016 (prova con domande a risposta chiusa e a risposta aperta su casi clinici o situazioni paradigmatiche della pratica professionale);

- per la durata dell’emergenza, viene agevolato il riconoscimento delle qualifiche professionali in ambito sanitario conseguite nell’ambito dei Paesi Ue.

*N.B. In sede di conversione in legge, è stato introdotto l'art. 2-ter, comma 4, che ha esteso anche alle professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche (L/SNT1) la possibilità - già prevista per le professioni sanitarie della riabilitazione, tecniche e della prevenzione (L/SNT/2, L/SNT/3 e L/SNT/4) - di svolgere l'esame finale del corso di laurea con modalità e distanza e la prova pratica secondo le indicazioni di cui al punto 2 della circolare del Ministero della salute e del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca del 30 settembre 2016.