DOSSIER "CURA ITALIA" E ALTRI DECRETI

GESTIONE AMMINISTRATIVO-CONTABILE

A. Sospensione dei termini amministrativi

N.B. Si segnala che l'art. 37 del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. Decreto Liquidità) ha prorogato dal 15 aprile al 15 maggio 2020 la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi e dei procedimenti disciplinari di cui sotto.

In sede di conversione in legge, invece, è stata disposta la proroga della validità di tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, a condizione che siano in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020, per i successivi 90 giorni dalla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Sono sospesi dal 23 febbraio 2020 ​fino al 15 maggio 2020 (originariamente il termine era il 15 aprile 2020) tutti i termini (ordinatori o perentori, propedeutici,endoprocedimentali, finali ed esecutivi) relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o iniziati d'ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data (art. 103).
Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti​, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati.

N.B. In sede di conversione in legge, all'art. 103 è stato aggiunto il comma 1-bis, il quale dispone che "il periodo di sospensione di cui al comma 1 trova altresì applicazione in relazione ai termini relativi ai processi esecutivi e alle procedure concorsuali, nonché ai termini di notificazione dei processi verbali, di esecuzione del pagamento in misura ridotta, di svolgimento di attività difensiva e per la presentazione di ricorsi giurisdizionali".
Tenuto conto della disposizione nel suo complesso e delle previsioni contenute in successivi provvedimenti governativi, è da ritenere che per "procedure concorsuali" debbano intendersi quelle relativi alla crisi d'impresa. In tema di concorsi pubblici, invece, resta fermo quanto disposto dall'art. 87, comma 5, del medesimo decreto e dall'art. 4 del d.l. 8 aprile 2020, n. 22

PROCEDIMENTI DISCIPLINARI

Sono altresì sospesi ​fino al 15 maggio 2020 (in origine fino al 15 aprile 2020) ​i termini dei procedimenti disciplinari del personale delle pubbliche amministrazioni, ivi inclusi quelli del personale in regime di diritto pubblico, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data.

VALIDITA' CERTIFICATI

Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020  (in origine il termine finale era il 15 aprile 2020), conservano la loro validità per i successivi 90 giorni dalla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (in origine fino al 15 giugno 2020).

Non sono sospesi:

a) i pagamenti di stipendi, pensioni, retribuzioni per lavoro autonomo

b) gli emolumenti per prestazioni di lavoro o di opere, servizi e forniture a qualsiasi titolo;

c) indennità da prestazioni assistenziali o sociali, comunque denominate, nonché di contributi, sovvenzioni e agevolazioni alle imprese comunque denominati.