Decreto semplificazioni (d.l. 76/2020 convertito in legge) - DOSSIER

SISTEMA UNIVERSITARIO

Altre disposizioni per le università

Accreditamento corsi di studio 

Con decreto del Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei ministri, sentiti il Consiglio di Stato (e previo parere delle Commissioni parlamentari competenti in materia, che si pronunciano entro trenta giorni dalla richiesta), l’ANVUR, la CRUI, e il CUN, verranno definite le modalità di accreditamento dei corsi di studio da istituire presso sedi universitarie già esistenti. Il nuovo regolamento andrà a sostituire integralmente la procedura prevista dall’art. 8 del d. lgs. 19/2012 (art.19, comma 2, d.l. 76/2020).

Scuole superiori 

Il diploma finale rilasciato al termine dei corsi ordinari delle Scuole superiori a ordinamento speciale è equiparato al master secondo livello. Tale disposizione si applica, previa autorizzazione del Ministero dell’università e della ricerca, anche ai corsi analoghi attivati dalle Scuole superiori istituite presso gli atenei, che rispettino i requisiti di qualità dell'offerta formativa indicati con decreto del Ministro dell'università e della ricerca da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto (art. 19, comma 3, d.l. 76/2020).

Collegio revisore legale delle Fondazioni universitarie 

Si inquadra e si definisce la composizione del collegio dei revisori legali dei conti delle fondazioni universitarie di cui al DPR 254/2001. Il presidente è nominato dalla fondazione e individuato tra i soggetti che sono iscritti nel registro dei revisori legali e che hanno svolto, per almeno cinque anni, funzioni di revisore legale presso istituzioni universitarie. E’ composto da un minimo di tre ad un massimo di cinque membri. Almeno due componenti sono nominati dalla fondazione, su designazione del Ministero dell’economia e delle finanze e del Ministero dell’università e della ricerca. Sono individuati prioritariamente tra i dipendenti delle predette amministrazioni. Non è più richiesto il requisito dell’aver svolto per almeno cinque anni la funzioni di revisione contabile presso istituzione universitarie per gli altri componenti del collegio. Sarà sufficiente essere in possesso del requisito di iscrizione nel registro dei revisori legali (art. 19, comma 4, d.l.76/2020).

 Valutazione titoli per l'ammissione alle scuole di specializzazione in medicina 

I titoli previsti per la valutazione dell’ammissione alla scuola di specializzazione (voto di laurea, curriculum-media ponderata dei voti degli esami sostenuti, tesi di carattere sperimentale e dottorato di ricerca) non sono riconoscibili e computabili per i concorrenti già in possesso di diploma di specializzazione, né ai concorrenti già titolari di contratto di specializzazione e ai candidati dipendenti medici delle strutture del SSN o delle strutture private con esso accreditate ovvero in possesso del diploma di formazione specifica per medico di medicina generale (art. 19, comma 5, d.l. 76/2020).  

 Commissione di valutazione dell'Agenzia Nazionale della Ricerca 

Nel direttivo dell’ancora non nata Agenzia Nazionale della Ricerca., composto da 5 membri, viene sostituito il componente indicato dal vicepresidente del Comitato di esperti per la politica della ricerca (CEPR) con uno indicato dal presidente CRUI (Conferenza dei rettori e dell’università), d’intesa con il presidente della Consulta dei presidenti degli enti di ricerca. Rimangono inalterati gli altri componenti, designati rispettivamente dal MUR, dal presidente del Consiglio direttivo dell'ANVUR, dal presidente dell’ERC e dal presidente dell’European Science Foundation (art. 19, comma 6, d.l. 76/2020).

Collegi universitari di merito 

In sede di conversione è stata aggiunta la previsione del mantenimento dello status di Collegi universitari di merito riconosciuti ovvero accreditati, ai sensi rispettivamente degli articoli 16 e 17 d.lgs. 68/2012, con riferimento al monitoraggio dei requisiti basato sui dati 2019/2020, a prescindere dal loro rispetto (art. 19, comma 6-quater, decreto semplificazioni).