Decreto semplificazioni (d.l. 76/2020 convertito in legge) - DOSSIER

SEMPLIFICAZIONI A REGIME IN MATERIA DI APPALTI

Altre modifiche del Codice appalti

Requisito della disponibilità di piattaforme telematiche

Con la modifica dell’art. 38 del d.lgs. 50/2016, viene inserito tra i requisiti delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza anche la “disponibilità di piattaforme telematiche nella gestione di procedure di gara” (art. 8, comma 5, lett. a), n. 4), del d.l. 76/2020).

Motivi di esclusione dalle gare

Con la modifica dell’art. 80 del d.lgs. 50/2016 viene prevista la facoltà della stazione appaltante di poter escludere un operatore economico dalla partecipazione a una procedura di affidamento qualora la medesima stazione appaltante venga a conoscenza e possa adeguatamente dimostrare che lo stesso non abbia ottemperato agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse o dei contributi previdenziali non definitivamente accertati qualora tale mancato pagamento costituisca una grave violazione ai sensi rispettivamente del secondo o del quarto periodo del comma 4 dell’art.80 del d.lgs. 50/2016.

Adeguamento polizze assicurative

Con la modifica introdotta all’art. 83, del d.l. 50/2016 e con l’inserimento, quindi del comma 5-bis, in relazione alle polizze assicurative di importo inferiore al valore dell’appalto, le stazioni appaltanti possono richiedere che l’offerta sia corredata, a pena di esclusione, dall’impegno da parte dell’impresa assicuratrice ad adeguare il valore della polizza assicurativa a quello dell’appalto, in caso di aggiudicazione (art. 8, comma 5, lett. b), d.l. 76/2020).