MILLEPROROGHE 2021 (d.l. 183/2020 convertito in legge)

Autori: Giorgio Valandro, Anastasia Maria Mele, Maria Ottavia Allegri 

Data pubblicazione: 16 marzo 2021


INFODIRITTO opera per la correttezza dei dati giuridici messi a disposizione e corregge tempestivamente gli errori segnalati a infodiritto@unipd.it. La corretta applicazione della normativa resta nella responsabilità degli uffici competenti.

Per ulteriori approfondimenti scrivere a infodiritto@unipd.it

PERSONALE

Stabilizzazioni

L’art. 1, comma 7-bis, del decreto “Milleproroghe” in commento prevede la proroga dei termini contenuti nell’art. 20, commi 1 e 2, del d. lgs. 75/2017. In particolare, le amministrazioni possono assumere a tempo indeterminato personale non dirigenziale che abbia maturato al 31 dicembre 2021 (anziché 2020), almeno tre anni di servizio (anche non continuativi) negli ultimi otto anni, alle dipendenze dell’amministrazione che procede all’assunzione (art. 20, comma 1 lett. c). 

Inoltre, le amministrazioni possono bandire procedure concorsuali riservate, in misura non superiore al cinquanta percento dei posti disponibili, al personale non dirigenziale che abbia maturato, al 31 dicembre 2021, almeno tre anni di contratto (anche non continuativi) negli ultimi otto anni, presso l’amministrazione che bandisce il concorso (art. 20, comma 2 lett. b).