Section

  • 1
    Topic
    1

    Caratteristiche e finalità

    Il corso fornisce una solida preparazione sulle principali culture antiche che si sono succedute nel Mediterraneo e in Europa, dalla Preistoria al Medioevo, attraverso lo studio di molteplici insegnamenti di carattere archeologico, storico-artistico e culturale.
    Il corso insegna, inoltre, le principali linee metodologiche della scienza archeologica moderna, e promuove l’apprendimento di materie specialistiche in ambito chimico, fisico e geologico applicate alla conoscenza dei materiali e dei contesti archeologici.
    Queste conoscenze teoriche sono integrate da un percorso formativo a carattere pratico con esercitazioni (stage) presso cantieri archeologici per l’apprendimento delle metodologie dello scavo archeologico stratigrafico, della ricognizione di superficie, delle prospezioni geofisiche, dell’uso della strumentazione grafica, fotografica e topografica di rilievo, dell’elaborazione informatica dei dati.
    Il percorso formativo prevede, infine, lo studio della legislazione dei beni culturali, la buona padronanza di almeno una lingua moderna dell’Unione Europea e la conoscenza dei principali strumenti informatici applicati alla ricerca, alla tutela e alla valorizzazione dei beni culturali, in particolare del patrimonio archeologico.

    • 2
      Topic
      2

      Materie di studio

      Archeologia (greca, romana e medievale), civiltà dell’Italia preromana, geografia storica, informatica, legislazione dei beni culturali, letteratura italiana, lingua straniera (francese, inglese, tedesco e spagnolo), metodi chimici e fisici di analisi dei beni culturali, numismatica greca e romana, paletnologia, storia dell’arte (classica e medievale), storia (greca, romana e medievale), tecniche di scavo e di ricognizione, topografia antica.

      • 3
        Topic
        3

        Ambiti occupazionali

        Il corso forma: archeologi da inserire nelle sedi periferiche del Ministero dei Beni e delle Attività culturali (soprintendenze archeologiche e regionali), negli  enti locali (comuni, province, regioni) e negli enti museali pubblici e privati; operatori in società di servizi specializzate nel settore degli scavi archeologici; esperti d’arte antica (classificatore, certificatore, documentarista, consulente nel settore del restauro); esperti di pubblicità e divulgazione multimediale nel settore dei beni culturali; consulenti per progettazione e gestione di siti e parchi archeologici; operatori impegnati nella realizzazione di carte archeologiche, nelle valutazioni di rischio nell’ambito dell’archeologia preventiva, nei processi di analisi, valutazione, monitoraggio e valorizzazione delle risorse archeologiche.

        • 4
          Topic
          4

          Dalla triennale alla magistrale

          Il corso dà accesso diretto al corso di laurea magistrale in Scienze Archeologiche secondo le modalità indicate nello specifico avviso di ammissione.