Ricerche in corso e archivio

1. Umano, post-umano ed epistemologia della persona in chiave pedagogica

di Massimiliano Sandri
supervisore prof.ssa Carla Xodo

Abstract

Recentemente la crisi della soggettività classica ha trovato nuova espressione nelle teorizzazioni post-human. La specificità e l’eccellenza dell’identità umana vengono negate in nome di letture  in  chiave  biologico-evoluzionistica  o di una  critica radicale delle strutture culturali dell’umanesimo   tradizionale.   Tale   critica   (al   di   là   della   sua   incompletezza,   di   autentiche incomprensioni e delle interpretazioni superficiali) è spesso originata da una tensione al recupero dell’umano o  volta all’ampliamento di  questa categoria contro varie  forme  contemporanee di alienazione, più che alla sua cancellazione. La pedagogia può accettare un confronto con queste nuove voci nel dibattito culturale ed avanzare le sue proposte, anche sotto forma di una rinnovata teoria della persona, che rinunci agli antropocentrismi e si decentri verso l’alterità (animale e non umana). Un “umanesimo difficile”, secondo la formula simondoniana, è possibile e percorribile anche in prospettiva pedagogica.