Come scrivere la tesi di laurea

Metodologia e tipografia della tesi di laurea

Norme specifiche per le tesi triennali e magistrali in russo e filologia slava

1. Strumenti di ricerca

Oltre agli strumenti menzionati nelle indicazioni generali, per i lavori riguardanti la lingua e la letteratura russa e la filologia slava si consiglia di utilizzare anche:

  • motori di ricerca e portali russi (come www.yandex.ru, www.rambler.ru, dic.academic.ru)
  • i cataloghi delle due principali biblioteche russe: la Rossijskaja gosudarstvennaja biblioteka di Mosca (www.rsl.ru/) e la Rossijskaja nacional’naja biblioteka di San Pietroburgo (www.nlr.ru/)
  • il Karlsruher virtueller Katalog (KVK, www.ubka.uni-karlsruhe.de/kvk.html), che comprende, oltre alle principali biblioteche tedesche, anche alcune tra le più importanti biblioteche europee e mondiali
  • il portale di informazione bibliografica INION (www.inion.ru). È necessario registrarsi gratuitamente per avere accesso a tutte le funzionalità di ricerca.

N.B. Per prestiti da biblioteche nazionali ed estere si leggano attentamente le informazioni contenute nella pagina Internet www.cab.unipd.it/prestito-interbibliotecario e ci si rivolga all’Ufficio Centrale Prestito Interbibliotecario presso la Biblioteca della ex Facoltà di Scienze statistiche (via Cesare Battisti, 241-243).

2. Norme per la traslitterazione - Abbreviazioni (vedi tabelle collegate)

Nella seguente tabella viene riportata la convenzione adottata in Italia per la traslitterazione dell’alfabeto cirillico in quello latino. Le lettere poste tra parentesi quadra evidenziano i segni che sono considerati accettabili secondo la norma ISO-09, usata al livello internazionale, ma che non vengono utilizzati nella convenzione italiana.

* È questa la variante che si suggerisce di usare.

Si ricordi che la traslitterazione scientifica riportata è una convenzione che viene adottata in Italia e parzialmente in altri stati. In paesi come l’Inghilterra si applicano, oltre alla succitata ISO-09, anche norme differenti, che è opportuno conoscere per potersi orientare meglio nella fase di ricerca del materiale bibliografico. I nomi degli autori russi si possono infatti reperire scritti in maniera diversa dalla norma italiana. Esempi: Pushkin anziché Puškin, Tolstoy anziché Tolstoj, Akhmatova anziché Achmatova, Tsvetaeva anziché Cvetaeva ecc.

Le citazioni di parti del testo in russo vanno riportate in caratteri cirillici. La traslitterazione si usa per i nomi propri inseriti nel testo in italiano, per parole singole inserite nel testo italiano e nelle indicazioni bibliografiche. È possibile anche lasciare le indicazioni bibliografiche russe in caratteri cirillici. L’importante è che ci sia coerenza all’interno della tesi.

3. Note secondo i criteri russi

Per comprendere le indicazioni bibliografiche che si trovano nei testi russi, si tenga presente che in russo si usano criteri editoriali diversi. Si vedano gli esempi riportati qui di seguito.

М. Бахтин, Проблемы поэтики Достоевского, Москва, Художественная литература, 1972, с. 50.

In cirillico, si scriverà с. 50-55 (с. = Страница), se la nota si riferisce a più di una pagina oppure, nel caso di due citazioni separate, с. 50, 55.

Б. И. Бурсов, Ранний Толстой // Творчество Л. Н. Толстого, Сб. ст., Москва-Ленинград, Художественная литература, 1954, с. 136-137.

La doppia barra ( // ) sostituisce la preposizione “in” usata in italiano.

Se si tratta di una miscellanea russa dopo il titolo sarà posta la dicitura cб. ст. (che sta per сборник статей = raccolta di articoli).

Esempi:

М. С. Силинина, Творческая история повести Л. Н. Толстого «Казаки» в свете проблема народа // «Ученые записки Kуйбышевского педагогического инст.-та», 1957, Вып. 14, с. 5-20: 6.

А. С. Пушкин, Евгений Онегин // Полное собрание сочинений в десяти томах, Москва-Ленинград, Художественная литература, 1949, Т. 4, с. 35.

4. Note aggiuntive sulla struttura della bibliografia finale

La bibliografia finale sarà strutturata tenendo conto del fatto che si utilizzano lavori scritti con alfabeti diversi.

4.1. Fonti / Opere letterarie

  1. Fonti in lingua russa (si userà l’alfabeto cirillico e quindi si seguirà l’ordine alfabetico russo)
  2. Fonti in italiano e nelle altre lingue (si userà l’alfabeto latino e quindi si seguirà l’ordine alfabetico italiano).

4.2. Studi

  1. Studi in lingua russa (si userà l’alfabeto cirillico e quindi si seguirà l’ordine alfabetico russo)
  2. Studi in italiano e nelle altre lingue (si userà l’alfabeto latino e quindi si seguirà l’ordine alfabetico italiano).

È consigliabile indicare prima i riferimenti in caratteri cirillici e successivamente, lasciando uno spazio adeguato, quelli in caratteri latini.

Le voci bibliografiche riguardanti articoli conterranno naturalmente solo la pagina di inizio e quella di fine.

I siti internet e i motori di ricerca della quinta sezione saranno anch’essi disposti in ordine alfabetico.