Obblighi Formativi Aggiuntivi a.a. 2019/20

Come indicato all'interno dell'AVVISO DI AMMISSIONE ai corsi con prova di accertamento obbligatoria della Scuola di Scienze Umane, Sociali e del patrimonio Culturale (disponibile al link https://www.unipd.it/avvisi-ammissione-lauree-triennali-ciclo-unico ), in caso di prova di accesso ritenuta insufficiente, lo studente può procedere comunque all'immaricolazione al Cds in Filosofia nei tempi stabiliti dall'avviso di ammissione, ma acquisisce un obbligo formativo aggiuntivo (rilevabile collegandosi all’indirizzo Internet http://www.unipd.it/graduatorie-ammissione) che deve essere soddisfatto entro il 30 settembre 2020.

Nello specifico, la prova di accesso è composta da 60 quesiti a risposta multipla, suddivisi in 4 ambiti:
1. comprensione verbale e conoscenza della lingua italiana
2. conoscenze acquisite negli studi
3. ragionamento logico-critico
4. lingua latina (sezione aggiuntiva, non valutata per il corso di laurea in Filosofia)

Per ogni corso di laurea, si individuano gli ambiti interessati per l’attribuzione dell’OFA, il peso e la soglia minima attribuita per non ottenere l’obbligo formativo aggiuntivo.

Per quanto riguarda nello specifico Filosofia, vengono considerati i seguenti ambiti con il relativo peso e la seguente soglia:

AMBITI:
Ambito 1: comprensione verbale e conoscenza della lingua italiana - numero questiti 30 - peso 1
Ambito2: conoscenze acquisite negli studi - numero questiti 10 - peso 0,5
Ambito3: ragionamento logico critico - numero quesiti 10 - peso 0,5

Ambito4: lingua latina - per Filosofia non considerato

SOGLIA: 19/40

Se il punteggio ottenuto negli ambiti considerati è inferiore alla soglia stabilita, allo studente viene assegnato un obbligo formativo aggiuntivo, che dovrà essere soddisfatto tramite il superamento della prova finale di un corso di recupero extra-curriculare.

L'attività di recupero prevista per soddisfare l'O.F.A. 2019 è: "COMPETENZE TESTUALI PER L'UNIVERSITA'"


Come previsto dal Regolamento didattico del Corso di studio (art. 2 comma 7), nel caso in cui l’obbligo formativo non venga soddisfatto entro il 30 settembre 2020, lo studente viene iscritto quale ripetente del primo anno fino al completo assolvimento degli obblighi formativi aggiuntivi assegnati.

Last modified: Wednesday, 25 September 2019, 11:35 AM