Requisiti di ammissione 2015-2016

Prova di ammissione obbligatoria

a.a. 2015-2016

Come e perché prepararsi alla prova?

Saper già parlare una lingua non implica saperne anche riconoscere e identificare i meccanismi interni, né saperli nominare usando i termini propri della linguistica contemporanea. Molti studenti escono dagli studi superiori con conoscenze grammaticali parziali, lacunose, talvolta pressocché dimenticate o inesistenti.

Ora, la conoscenza teorica della lingua italiana è il primo fondamento su cui poggia lo studio delle lingue straniere.

Per affrontare con preparazione gli studi di lingua a Padova, viene richiesta una solida e approfondita conoscenza delle grammatiche italiana e inglese, che lo studente avrà interesse a ripassare seriamente prima della prova d'ammissione, avvalendosi dei testi indicati qui sotto.

Testi di riferimento

a) Conoscenze grammaticali della lingua inglese:

 John Eastwood, Oxford Guide to English Grammar (PDF gratuito) (Google it!)

 b) Conoscenze delle strutture grammaticali in generale, a partire dalla lingua italiana come esempio noto agli studenti. Il manuale sottoindicato servirà da testo di riferimento sia per l’insegnamento di Grammatica generale designato come Obbligo Formativo Aggiuntivo, sia come base per il confronto della lingua italiana con le strutture linguistiche delle lingue straniere studiate:

 Maria Giuseppina Lo Duca e Rosaria Solarino, Lingua italiana. Una grammatica ragionevole, Padova, Unipress, 2006, 382p.

 

Quando avrà luogo la prova?

La prova di ammissione per l’a.a. 2015-2016 avrà luogo il 25 agosto 2015 pomeriggio.

Dove si svolgerà? 

L’ora e il luogo della prova di ammissione saranno riportati sul riepilogo della domanda di preimmatricolazione.

 

Chi deve partecipare?

  • Sono tenuti per legge a sostenere la prova di ammissione tutti gli studenti che intendono immatricolarsi ai corsi di laurea prescelti. Il possesso di eventuali certificazioni linguistiche non esonera in nessun caso dall’obbligo di sostenere la totalità della prova.
  • Sono ammessi alla prova i soli studenti che hanno provveduto a:
  1. completare la domanda di preimmatricolazione in rete sul portale www.uniweb.unipd.it entro metà agosto (data indicata su www.unipd.it > futuri studenti > come iscriversi > prove di ammissione);
  2. versare il contributo di € 27.00.

 

Con quali documenti presentarsi?

I candidati devono presentarsi nel luogo indicato nella convocazione, alle ore 13.00 per i necessari controlli, muniti di:

-  un documento d’identità personale valido;

-  la ricevuta originale del pagamento del contributo di iscrizione al test (bollettino MAV).

 

In che cosa consiste la prova?

La prova, su supporto cartaceo predisposto per la lettura ottica, consiste nella soluzione di 85 quesiti a risposta multipla, sui seguenti argomenti:

  1. capacità logico-deduttive, comprensione dei testi, abilità linguistiche e grammaticali in italiano;
  2. conoscenze e competenze in lingua inglese* (livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue), (*a prescindere dalle lingue che s’intendono studiare in seguito).

http://archivio.pubblica.istruzione.it/argomenti/portfolio/allegati/griglia_pel.pdf

 

90 minuti è il tempo massimo assegnato per lo svolgimento della prova.

 

Come viene valutata la prova?

Il punteggio viene determinato in base ai seguenti criteri:

  1. 1 punto per ogni risposta esatta;
  2. -0,2 punto per ogni risposta sbagliata.

 L’attribuzione del punteggio finale avviene ad opera di un apposito programma computerizzato come somma ponderata dei punteggi delle singole domande.

Il punteggio viene confrontato con le soglie determinate dalla Commissione Prove d’ingresso del Corso di laurea.

Gli esiti vengono pubblicati

- sulla pagina “Prove di ammissione” del sito di Ateneo

- su questa piattaforma Moodle di Scienze umane, alla pagina seguente.

 

Cosa implica l’esito della prova?

Qualsiasi sia l’esito della prova, lo studente conserva il diritto d’iscriversi al corso di laurea prescelto, in cognizione di causa.

Nota Bene: Chi al termine del suo percorso scolastico superiore risultasse non possedere il livello B2 d’inglese alla prova d’ingresso è invitato a riconsiderare la sua scelta di studiare le lingue a Padova.

 

 Se il punteggio risulta insufficiente in una delle due sezioni o in entrambe, viene attribuito al candidato un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) extracurriculare (ovvero tale insegnamento costituisce un prerequisito che non fa parte del suo piano di studio curriculare). Per l’a.a. 2015-2016, l’OFA consiste solo ed esclusivamente nell’inse­gnamento dedicato di Grammatica generale. Viene impartito in italiano e descrive le strutture grammaticali generali a partire dalla lingua italiana. Servirà da supporto e prerequisito teorico allo studio di qualsiasi lingua lo studente voglia approfondire nel corso di laurea.

Attività di supporto alla prova di ricupero con frequenza obbligatoria (50h di cui 40h di lezioni frontali e 10h di esercitazioni interattive su Moodle) :

- una 1^ edizione intensiva (10h/sett.) dell’insegnamento verrà impartita dal 2 al 30 settembre 2015;

- una 2^ edizione semestrale (4h/sett.) inizierà il 1^ ottobre fino a metà dicembre 2015;

- una eventuale 3^ edizione semestrale (4h/sett.) si svolgerà da marzo a maggio con il secondo semestre.

 

Prove di recupero per l’assolvimento del debito formativo.

Ogni edizione del corso darà accesso alla propria prova di ricupero: fine settembre, gennaio, (giugno, se attivato il corso del secondo semestre).                

Una seconda e ultima prova verrà offerta a scelta tra luglio e settembre 2016.

Nel caso in cui l'obbligo formativo non venisse soddisfatto entro un anno solare (= il 30 settembre 2016), lo studente deve rinunciare a proseguire gli studi in lingue a Padova, in entrambi i corsi affini (sia in L 11 = Lingue, Letterature e Culture Moderne, sia in L 12 = Mediazione Linguistica e Culturale). Non è prevista la figura del “ripetente”. Lo studente può invece iscriversi all’Università di Padova ad altro corso di laurea, che non sia di lingue; oppure a corsi di lingue presso altro Ateneo.

Ultime modifiche: giovedì, 18 giugno 2015, 14:43