Avvisi e news Tirocinio e Lavoro

Ricerca educatore professionale - Messaggeri di Speranza Rovigo

Ricerca educatore professionale - Messaggeri di Speranza Rovigo

by GIULIA CRIVELLARI -
Number of replies: 0

Gentili studenti e studentesse, 
si inoltra informativa dell'associazione MESSAGGERI DI SPERANZA di Rovigo che è alla ricerca di un educatore professionale:

  • Presentazione aziendale

Siamo un’organizzazione di volontariato ed una cooperativa sociale  e ci occupiamo  sia di affiancamento dei detenuti in regime di pena alternativa al carcere nel reinserimento nel tessuto sociale, che  di accoglienza ai richiedenti protezione internazionale, in collaborazione con il ministero dell’interno (nella fattispecie  UTG di Rovigo).

Abbiamo in apertura  tre differenti strutture, di cui una in Rovigo una in Villanova Marchesana ed una in Pontecchio Polesine.

  • Profilo ricercato
Ricerchiamo nello specifico un educatore che abbia conoscenza (o volontà di acquisirla sul campo) di tutto il contesto socio economico e normativo che regola il mondo extra comunitario  in Italia.

La risorsa dovrà:

  • interfacciarsi con gli enti preposti ed uffici quali ( questura, agenzia delle entrate, servizi sociali, SERT, ASL,INPS, ENAIP, ecc.);
  • contattare tutti gli enti preposti all’erogazione di servizi per le fasce deboli (dentisti sociali, ecc.);
  • interfacciarsi, se richiesto, con il medico di base o il legale dell’ospite (dandone preventiva comunicazione, per l’autorizzazione, al coordinatore di struttura);
  • interfacciarsi con gli sportelli per il lavoro, con il CPIA (scuola di italiano per adulti) e con le associazioni che si occupano di formazione professionale;
  • aiutare nella redazione dei Cvs e nella ricerca di lavoro (sarà necessario procedere a contattare un numero importante di aziende di servizi, essendo in grado di illustrare loro le varie forme contrattuali di ingresso al lavoro, quali tirocini formativi, ecc.);
  • stabilire un dialogo “personalizzato” con ognuno degli ospiti, onde poterne conoscere le peculiarità ed utilizzarle per raggiungere l’obiettivo del loro inserimento nel tessuto socio economico locale;
  • contribuire alla creazione di attività e laboratori ( sia internamente alla struttura che in collaborazione con i comuni e i servizi sociali);
  • contribuire alla compilazione della scheda sulla salute di ogni ospite, interfacciandosi ( se richiesto e previo consenso del coordinatore di struttura, con il medico di base ed eventuali medici specialistici);
  • accompagnare gli ospiti presso i vari sportelli per il disbrigo delle pratiche di routine;
  • formalizzare e consegnare settimanalmente ai coordinatore di struttura l’aggiornamento delle attività in corso d’opera.

E’ necessario:

  • possedere grande senso di responsabilità,  disponibilità al confronto continuo e doti comunicative/ di leadership;
  • conoscere una delle lingue ponte (preferibilmente inglese e/o francese);
  • conoscere l’uso del pc, il pacchetto office e la posta elettronica;
  • affrontare il lavoro con grande passione, entusiasmo e voglia di imparare, alla luce della vastità degli argomenti trattati;
  • aggiornarsi e conoscere la normativa dell’UNHCR ed altri Organismi Internazionali in materia di richiedenti protezione internazionale.

Si tratta di un lavoro avente un ambito molto vasto, che richiede passione e capacità di confronto continuo, sia con i colleghi che con gli utenti.

In nessun caso la risorsa verrà lasciata sola a decidere, nemmeno nelle situazioni apparentemente più semplici. L’accoglienza si basa su una lavoro di continuo e costante confronto all’interno dell’equipe multidisciplinare.