Sezione

  • 1
    Argomento
    1

    Caratteristiche e finalità

    Il Corso di Laurea in Scienze Sociologiche offre una solida formazione nell'ambito disciplinare della Sociologia, con una particolare attenzione alla dimensione metodologica, utile per comprendere e analizzare i fenomeni sociali contemporanei e i processi di mutamento che li contraddistinguono. Nell’ambito del corso di studio, particolare attenzione è dedicata a due aspetti della formazione: da una parte, le competenze teoriche, analitiche e osservative proprie dalla sociologia vengono messe costantemente in comunicazione e interscambio con le sensibilità e le competenze tipiche di altri ambiti disciplinari delle scienze sociali; dall'altra parte, gli studenti sono messi in grado di acquisire dimestichezza con le varie tecniche, qualitative e quantitative, che caratterizzano i metodi di raccolta, elaborazione e interpretazione dei dati tipici della ricerca sociale.

    Nello specifico, gli obiettivi del Corso di laurea sono:
    a) Identificazione dei principali temi che caratterizzano i contesti sociali contemporanei (la globalizzazione, il multiculturalismo, le migrazioni, le disuguaglianze sociali ed economiche, i rapporti interreligiosi e interetnici, i media e la comunicazione, le forme della vita quotidiana), al fine di stimolare lo studente non solo a comprendere la particolarità della “immaginazione sociologica”, ma anche a trasformarla in uno strumento pratico, adeguato alla progettazione di azioni utili ad affrontare in modo efficace le sfide della complessità contemporanea.
    b) Trasmissione di conoscenze e competenze metodologiche, indispensabili per l’analisi empirica dei fenomeni sociali. In questo senso, il secondo anno prevede tre insegnamenti a carattere metodologico e statistico, nei quali vengono presentate e approfondite le principali tecniche di ricerca sociale; nel secondo e terzo anno, lo studente ha inoltre a disposizione un’ampia scelta di laboratori, grazie ai quali poter sviluppare una conoscenza applicata della sociologia e un insieme di competenze operative e di specifiche tecniche di ricerca, spendibili nei contesti di analisi della realtà sociale complessa.
    c) Valorizzazione dell'approccio interdisciplinare e multidisciplinare, in modo da consentire agli studenti di completare criticamente la loro preparazione con conoscenze e competenze di altre discipline. Il primo anno, in particolare, è introduttivo alle scienze sociali, grazie alla presenza di insegnamenti di Storia contemporanea, Psicologia sociale, Istituzioni di Economia politica, Antropologia culturale, Scienza politica o Istituzioni di Diritto pubblico.


    • 2
      Argomento
      2

      Materie di studio

      Il corso di laurea prevede un primo anno di approccio alle Scienze umane e sociali, con gli insegnamenti di Sociologia generale, Logica delle scienze sociali, Psicologia sociale, Antropologia, Storia contemporanea, Istituzioni di economia politica, Diritto pubblico e Scienza politica.

      Dal secondo anno, lo studente si concentrerà su insegnamenti di carattere metodologico (Metodologia e tecniche della ricerca sociale I e II e Statistica per la ricerca sociale) e su un ampio ventaglio di insegnamenti che rientrano nei settori scientifico-disciplinari di area sociologica (dalla Sociologia della Devianza e del Diritto a quella della Religione e della Politica, Organizzativa e del Lavoro, della Cultura, dei Media, dell’Innovazione etc.).

      E’ obbligatorio lo studio della Lingua Inglese.

      • 3
        Argomento
        3

        Ambiti occupazionali

        Il Corso di Studio triennale, ad accesso programmato, forma competenze per l’analisi di banche dati e per la gestione dell’innovazione nei mercati, delle dinamiche organizzative e delle risorse umane; promuove conoscenze per la produzione e l’analisi dell’interazione comunicativa nei sistemi complessi; sviluppa le capacità analitiche e progettuali nell’ambito dei servizi orientati all’innalzamento del benessere dei cittadini, all’integrazione sociale, alla valorizzazione dei diritti umani e al riconoscimento delle identità, con particolare attenzione ai processi migratori e al costituirsi di realtà sociali interculturali. Il laureato in Scienze Sociologiche accede allora al mondo del lavoro inserendosi in: Aziende private; Enti pubblici locali e nazionali; Asl, Associazioni non profit e della cooperazione sociale; Uffici di relazione con il pubblico e comunicazione; Uffici di ricerca, programmazione e pianificazione dei servizi sociali e delle politiche pubbliche; Uffici di gestione del personale, formazione, selezione e mediazione culturale; Istituti di ricerca di mercato e Agenzie di sondaggio di opinione; Istituti di ricerca sociale con compiti esecutivi e con responsabilità nella raccolta ed elaborazione di dati.
        Le competenze acquisite costituiscono in ogni caso la base di un'eventuale specializzazione, mediante l'accesso a lauree magistrali di carattere sociologico.

        • 4
          Argomento
          4

          Dalla triennale alla magistrale

          Il corso dà accesso diretto al corso di laurea magistrale interclasse in Culture, Formazione, Società Globale secondo le modalità indicate nello specifico avviso di ammissione