Section

  • Corso di Laurea Magistrale in Scienze per il paesaggio - A.A. 2021/22


     seguici su: sito web Instagram

    LM-80 - Classe delle lauree magistrali in Scienze Geografiche

    Accesso: libero con requisiti

    Sede: Padova

    Referente del corso di laurea: prof.ssa Benedetta Castiglioni

    • Open allClose all

    • 2

      Presentazione del corso


      L’importanza che il paesaggio riveste per la qualità della vita, per l’attrattività dei luoghi e delle produzioni, per la rivitalizzazione delle aree marginali, per la crescita culturale e il benessere delle popolazioni è oggi riconosciuta e condivisa. Essa richiede competenze nuove, che sappiano integrare i temi complessi della tutela con quelli dello sviluppo, della promozione e della sensibilizzazione, a partire da una solida base di conoscenze delle caratteristiche dei paesaggi e delle loro rappresentazioni. 

      Pienamente inserito nella più aggiornata prospettiva internazionale degli studi sul paesaggio, l'itinerario didattico segue le indicazioni della Declaration of Higher Education on Landscape.

      Scarica la brochure del corso

      • 3

        Videopresentazione del Corso di Laurea 2021

      • 4

        Caratteristiche e finalità

        Attraverso un percorso formativo innovativo, realizzato in un ambiente scientifico dinamico aperto al dialogo multidisciplinare, il laureato acquisirà competenze per:

        • analizzare, integrare e interpretare informazioni e conoscenze di tipo sia tecnico-normativo che culturale relative ai paesaggi;
        • applicare al paesaggio i principi della sostenibilità nelle sue declinazioni ecologico-ambientale, economica e socio-culturale con riferimento agli obiettivi dell’Agenda globale 2030;
        • elaborare progettualità ai fini della gestione, valorizzazione e promozione dei paesaggi;
        • utilizzare metodologie e strumenti efficaci per stimolare percorsi di partecipazione, animazione e comunicazione sui temi del paesaggio.

        • 5

          Proposta Formativa

          l piano di studi affronta le questioni relative ai diversi paesaggi (naturali e antropici, urbani e rurali) in maniera critica e con approccio trasversale, attraverso un ampio spettro di discipline e temi quali: la riflessione teorica e la conoscenza  geografico-fisica e geografico-culturale dei paesaggi, il diritto del paesaggio, la pianificazione territoriale e paesaggistica, la statistica e le metodologie qualitative, i sistemi informativi geografici e la rappresentazione digitale del paesaggio, gli studi sull’Antropocene, la storia e l’archeologia dei paesaggi, il place branding e il rapporto con il turismo, l’educazione al paesaggio, gli approcci partecipativi, la comunicazione creativa, le rappresentazioni testuali, filmiche e artistiche dei paesaggi.

          Il Corso offre una didattica dalla forte impronta applicativa, utile anche per l’acquisizione di competenze trasversali e relazionali (soft-skills).

          La proposta formativa include:

            • attività laboratoriali obbligatorie
            • esperienze ed escursioni sul campo (field-work obbligatorio)
            • stage professionalizzanti in collaborazione con oltre 40 partner extra-accademici, a livello regionale, nazionale, internazionale
            • scambi Erasmus con centri europei specializzati
            • la possibilità di svolgere la tesi di laurea nel formato del project-work
            • la partecipazione attiva ad eventi di approfondimento e promozione della cultura del paesaggio

          Proposta formativa

          • 6

            Ambiti occupazionali

            Le competenze del laureato in Scienze per il Paesaggio sono richieste presso soggetti pubblici, privati o del privato sociale nei seguenti ambiti:

            • supporto ai processi di tutela, pianificazione e gestione del paesaggio;
            • valorizzazione e promozione del paesaggio in ambito turistico, ricreativo, produttivo;
            • promozione della cultura del paesaggio e di processi di cittadinanza attiva in ambito comunicativo, educativo e partecipativo.

            Il laureato potrà inoltre avere accesso alla classe di concorso A21 per l’insegnamento della Geografia nella scuola secondaria di II grado, secondo quanto previsto dalla normativa.


            • 7

              Dalla triennale alla magistrale

              Sono ammessi i laureati in qualunque disciplina che abbiano conseguito la laurea con un punteggio uguale o maggiore a 105/110; in caso di punteggio inferiore, sono ammessi tutti i laurteati che abbiano conseguito almeno 18 CFU nel seguente gruppo di Settori Scientifico-Disciplinari:: AGR/01, AGR/02, AGR/08, BIO/03, BIO/07, GEO/02, GEO/03, GEO/04, ICAR/06, ICAR/15, ICAR/20, ICAR/21, IUS/09, IUS/10, L-ANT/09, M-DEA/01, M-GGR/01, M-GGR/02, SPS/10, M-STO/02, M-STO/04, L-FIL-LET/10, M-PED/01.

              Inoltre sono ammessi coloro che – pur in assenza di questi requisiti – siano in possesso di un curriculum di studi valutato particolarmente meritevole.

              Sono previsti percorsi di potenziamento in entrata per studenti che debbano integrare le conoscenze di base di statistica e di istituzioni di diritto pubblico.

              Ai fini dell'ammissione è richiesta la conoscenza della lingua inglese di livello B1. Lo studente non italofono deve possedere una buona conoscenza dell’italiano scritto e parlato.

              Si consiglia comunque una attenta consultazione dell'Avviso di Ammissione