Section

  • 1
    Topic
    1

    Caratteristiche e finalità

    Il corso si pone l’obiettivo di far raggiungere una sicura competenza in due lingue e civiltà europee e americane, sostenuta da buone conoscenze e capacità di comprensione del quadro culturale, storico, letterario e economico-sociale-politico di cui esse sono l’espressione.
    Il processo formativo centrale prevede, oltre ad un affinamento delle capacità di riflessione metalinguistica e ad una conoscenza delle più recenti analisi dei fatti di struttura e d’uso delle lingue, l’addestramento al loro uso quotidiano e professionale, orale e scritto, anche tenendo conto dei linguaggi settoriali e della loro specifica terminologia. Nell’ambito degli insegnamenti delle lingue sono inclusi percorsi in traduzione che assicurano buone competenze teoriche e applicative nella traduzione di testi di ampia tipologia.
    Le attività caratterizzanti prevedono anche un approfondimento della cultura giuridica, economica e sociale, più avanzato che nel triennio, nonché corsi avanzati di linguistica o semiotica o informatica. A queste conoscenze si aggiungono, tra le discipline affini e integrative, lo studio avanzato di letteratura delle due lingue di specializzazione, come pure ulteriori scelte nei settori delle materie caratterizzanti, secondo gli indirizzi, in corrispondenza con le esigenze individuali di formazione, o con progetti sul futuro professionale.

    • 2
      Topic
      2

      Settori di approfondimento

      Analisi linguistica; padronanza orale e scritta, oltre che dell’italiano, delle lingue europee e americane studiate; competenze tecniche e culturali nel campo della traduzione. Cultura umanistica e materie economiche, giuridiche e sociali.

      • 3
        Topic
        3

        Ambiti occupazionali

        I laureati in Lingue moderne per la comunicazione e cooperazione internazionale potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità come esperti linguistici negli istituti di cooperazione internazionale, culturale ed economica; nelle istituzioni culturali e commerciali italiane all’estero e nelle rappresentanze diplomatiche e consolari; nei settori economici a vocazione internazionale e in enti ed istituzioni nazionali e internazionali.
        Attività professionali per loro previste sono anche quelle di coordinamento delle comunicazioni con l’estero, delle interazioni multilingui o di gestione delle filiali estere di enti di produzione o di servizi, pubblici o privati. Potranno trovare occupazione anche come traduttori di testi di varia natura. La qualità e il livello della formazione centrale dei laureati consente loro l’accesso alla carriera docente nelle scuole e in altri Istituti di formazione, nelle forme e alle condizioni previste dagli Ordinamenti, nonché al dottorato di ricerca e alla carriera accademica nei settori scientifico-disciplinari di competenza.

        • 4
          Topic
          4

          Dalla triennale alla magistrale

          I requisiti per iscriversi al corso di laurea magistrale in Lingue Moderne per la Comunicazione e Cooperazione Internazionale sono indicati nell'Avviso di Ammissione