I Mooc all'Università di Padova


I Massive Open Online Courses (MOOC) sono corsi online gratuiti, aperti a tutti e intesi per la formazione a distanza di un numero elevato di partecipanti, provenienti da background culturali molto differenziati e da diverse aree geografiche. Sono spesso corsi di livello universitario, pensati però per un pubblico molto ampio.


Dove appare un MOOC

Un MOOC viene pubblicato in una delle seguenti piattaforme con le quali Unipd ha una convenzione:

- EduOpen raggruppa 17 atenei e eroga MOOC in italiano
- Futurelearn è una delle migliori piattaforme mondiali con circa 7 milioni di iscritti ed eroga corsi in inglese, con un elevato standard e controllo di qualità. Pubblicare un MOOC su una piattaforma prestigiosa è un po' come pubblicare un articolo su una buona rivista.

Come si struttura e realizza un MOOC

Un MOOC consiste in una serie di "steps" formati da brevi testi, o video di massimo 8 minuti, o quiz. Le unità contenenti video devono avere anche un testo che riporti i contenuti del video ed è necessario che vi siano dei quiz che permettano agli studenti un  feedback immediato. La durata di un Mooc si misura in settimane.

Si configurano due tipi di MOOC:
A) Mooc "breve" o tradizionale
Tipicamente un mooc prevede che lo studente vi dedichi 1-2 ore al giorno per 4-5 settimane. Ogni settimana e' composta da una ventina di steps raggruppati in argomenti.
Un esempio di Week:

week

Un esempio di steps all'interno di un argomento:

img

B) MOOC lungo o "curriculare"
Un MOOC curriculare è un vero e proprio insegnamento in versione online. La durata tipica è quella di un corso frontale (8-12 settimane) e richiede un impegno allo studente corrispondente ai CFU dell'insegnamento. Non si tratta di riprendere le lezioni frontali, i video anche qui devono essere brevi.
La struttura del MOOC è simile a quella  esposta sopra.
Può essere utile sia per la preparazione che per la fruizione spezzare un MOOC lungo in vari MOOC e formare un "Program".

Come si prepara un MOOC

Un MOOC di n settimane richiede un impegno confrontabile a quello di un corso di n CFU. E' consigliabile coinvolgere almeno un altro docente per discutere e dividere il lavoro. E' anche utile prevedere dei tutors che rispondano ad eventuali domande degli studenti e che aiutino a costruire il MOOC  (preparare e caricare i quiz, ...).

Ai docenti interessati  viene fornito un modello di schema nel quale si indicano come sono composte le settimane, gli argomenti e gli steps all'interno di essi: quali sono testi, quali video, quali quiz ecc. In questo processo e durante la preparazione del MOOC si è assistiti da un/una project manager dell'Ufficio Digital learning e Multimedia (DLM) e, a seconda dei casi, dalla piattaforma che eroga il MOOC.

L'ufficio Digital Learning e Multimedia mette a disposizione la sua competenza per le riprese in studio e montaggi. In ateneo sono presenti anche altre possibilità autonome di ripresa come l'OpenSet e la lightboard del Dipartimento di Matematica.

Come si richiede l'erogazione di un Mooc

I docenti interessati sono invitati a compilare un documento  [è allegato qui accesso con single sign on] e ad inviarla all'indirizzo supporto.elearning@unipd.it. 

Molto importante indicare la lingua di erogazione, da quella dipende la scelta della piattaforma.

Ultime modifiche: mercoledì, 7 marzo 2018, 09:20