MONITORAGGIO FONTI

AGENDA DIGITALE

AGENDA DIGITALE

by Giorgio Valandro -
Number of replies: 95

AGID - AGENZIA PER L'ITALIA DIGITALE

http://www.agid.gov.it/

http://www.indicepa.gov.it/

 

 

(Modificato da ZEUDI ZILIO - intervento originale effettuato il venerdì, 10 marzo 2017, 11:59)

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 01/07/2019

by Elisa Visentin -

LA NUOVA DIRETTIVA (UE) 2019/2014 SU OPEN DATA E RIUSO DELLE INFORMAZIONI 

In data 20 giugno 2019 il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato la nuova direttiva 2019/2014 relativa all'apertura dei dati e al riutilizzo dell'informazione nel settore pubblico.

La nuova direttiva - la quale abroga sia la 2003/98/CE sia la 2013/37/CE - stabilisce quale principio generale per gli Stati membri quello del riuso: i documenti ai quali si applica la direttiva in parola sono riutilizzabili a fini commerciali o non commerciali (art. 3, par. 1, dir. 2019/2014).

L'obiettivo primario della direttiva è lo sfruttamento di una materia prima importante: i documenti della PA. La possibilità, infatti, di condividere e riutilizzare i documenti del settore pubblico giova agli operatori economici e in particolare ai settori più innovativi dell'economia.

L'effetto positivo auspicato è, quindi, duplice: uno sviluppo economico più rapido a beneficio delle imprese e la responsabilizzazione della PA che deve rendere disponibili i documenti.

Comunicato stampa AgID del 27/06/2019

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 27/06/2019

by Elisa Visentin -

APPALTI INNOVATIVI: NASCE IL CENTRO DI COMPETENZA

AgID inaugura un centro di competenza territoriale per supportare le PA in tutto il ciclo di esecuzione degli appalti innovativi. Si tratta di una delle iniziative di AgID volte a promuovere l'utilizzo degli appalti innovativi e supportare le amministrazioni nell'attuazione del Piano Triennale e dell'accordo quadro per la Crescita e la Cittadinanza Digitale Verso Gli Obiettivi Europa 2020.

Le funzioni del Centro di competenza sono:

  • supportare la PA nella programmazione per gli appalti innovativi;
  • fornire servizi di innovation procurement brokerage;
  • svolgere il ruolo di stazione di committenza per contro delle PA;
  • contribuire alla formazione sugli appalti innovativi.

Comunicato stampa AgID del 27/06/2019

 

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 19/06/2019

by Elisa Visentin -

CENSIMENTO DEL PATRIMONIO ICT DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E CLASSIFICAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE IDONEE ALL'USO DA PARTE DEI POLI STRATEGICI NAZIONALI (PSN)

In ottemperanza a quanto previsto dal Piano Triennale per l’informatica nella pubblica amministrazione 2019-2021 (Linea d’Azione “LA03 - Definizione dei requisiti tecnici delle infrastrutture IT”), è stata pubblicata sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale, la Circolare n. 1 del 14 giugno 2019 dell’Agenzia per l’Italia Digitale recante “Censimento del patrimonio ICT delle Pubbliche Amministrazioni e classificazione delle infrastrutture idonee all’uso da parte dei Poli Strategici Nazionali”.

Si rinvia agli approfondimenti predisposti da AgID

Comunicato AgID del 18/06/2019

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 17/06/2019

by Elisa Visentin -

Da https://www.indicepa.gov.it/documentale/n-news.php

INTRODUZIONE DEL NODO DI SMISTAMENTO ORDINI

Come previsto dalla Legge di bilancio 2018, a decorrere dalla data che sarà stabilita con appositi decreti ministeriali, tutti gli ordini di acquisto della pubblica amministrazione dovranno essere effettuati esclusivamente in formato elettronico e trasmessi per il tramite del Nodo di Smistamento degli Ordini (NSO). 

Per approfondimenti si rinvia al sito della Ragioneria Generale dello Stato

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 12/06/2019

by Elisa Visentin -

Linee guida contenenti le regole tecniche e raccomandazioni afferenti la generazione di certificati elettronici qualificati, firme e sigilli elettronici qualificati e validazioni temporali elettroniche qualificate

Sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le Linee guida per la generazione di certificati elettronici, firme e sigilli e validazioni temporali elettroniche ai sensi dell'art. 29 CAD e del regolamento eIDAS.

Nelle Linee guida in parola sono definite le regole tecniche, i requisiti e le raccomandazioni.

Comunicato stampa AgID del 07/06/2019

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 06/06/2019

by Elisa Visentin -

eIDAS: AgID SVILUPPA IL PRIMO PLUG-IN PER ANALIZZARE L'AFFIDABILITÀ DEI SITI WEB

Il regolamento eIDAS ha previsto l'autenticazione dei siti web con certificati di autenticazione qualificati (c.d. QWAC). Per tale motivo l'AgID ha sviluppato un apposito plug-in per browser web che può essere utilizzato per convalidare i QWAC. Sostanzialmente il plug-in è in grado di riconoscere se il sito web è affidabile e realmente collegato alla persona fisica o giuridica.

Comunicato AgID del 05/06/2019

Link al sito dal quale scaricare il plug-in

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 05/06/2019

by Elisa Visentin -

ANCHE LA SPAGNA ADERISCE AL NODO eIDAS ITALIANO

Dopo il Belgio, la Grecia, la Svezia e l’Estonia, la Spagna è il quinto Paese a connettersi.

Il nodo italiano, il cui progetto è di CEF-FICE, tramite il pulsante Login with eIDAS consente l’interoperabilità transfrontaliera delle identità digitali (eID) e la sua implementazione permette la circolarità delle eID italiane fra gli stati membri dell’Unione Europea.

Per mezzo di esso i cittadini italiani potranno utilizzare le proprie credenziali SPID (e prossimamente anche la Carta d'Identità Elettronica, CIE) per accedere ai servizi online messi a disposizione dagli Stati Membri dell'UE. Viceversa, i cittadini stranieri potranno utilizzare i propri sistemi di identificazione elettronica nazionali per accedere ai servizi online della PA e dei privati in Italia.

Comunicato AgID del 4 giugno 2019

Per approfondimenti si rinvia al portale Eid.gov e al regolamento UE n. 910/2014 

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 16/05/2019

by Elisa Visentin -

RIUSO E OPEN SOURCE: AL VIA IL CENTRO DI COMPETENZA PER FAVORIRE LA DIFFUSIONE E L'ATTUAZIONE DI PROGETTI TRA LE PA

Dopo l'emanazione delle Linee guida su acquisizione e riuso di software per le pubbliche amministrazioni nasce CCROS, il Centro di Competenza per il Riuso e l'Open Source di AgID. 

Il Centro ha l'obiettivo di fornire gli strumenti a supporto dei processi di Acquisto, Sviluppo e Riuso di soluzioni informatiche nelle Pubbliche Amministrazioni, in coerenza con le Linee guida di recente pubblicazione.

Comunicato stampa AgID del 15/05/2019

 

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 14/05/2019

by Elisa Visentin -
LINEE GUIDA SU ACQUISIZIONE E RIUSO DEL SOFTWARE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
 
Il 13/05/2019 l'Agenzia per l'Italia Digitale ha pubblicato le Linee guida sull'acquisizione e il riuso del software nella PA. 
 
Secondo le Linee Guida, le soluzioni che la Pubblica amministrazione rende riusabili devono essere pubblicate con licenza aperta, promuovendo un cambio culturale, con la spinta verso un più ampio utilizzo del software di tipo aperto, e facendo sì che qualsiasi investimento di una pubblica amministrazione sia messo a fattor comune delle altre amministrazioni e della collettività. Ciò permetterà anche di ottimizzare la condivisione di soluzioni e di semplificare le scelte di acquisto e gli investimenti in tema di servizi digitali.

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 13/05/2019

by Elisa Visentin -

DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO (DGUE): LE PROCEDURE PER LA COMPILAZIONE DIGITALE

Con comunicato del 10/05/2019 l'Agenzia per l'Italia Digitale informa che si è conclusa la fase di sperimentazione del servizio per la compilazione del DOCUMENTO DI GARA ELETTRONICO (ESPD), fornito dalla Commissione Europea.

Ai fini della corretta compilazione del modello di formulario di DGUE le stazioni appaltanti possono fare riferimento alle Linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 redatte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il quale ha messo a disposizione anche lo schema di formulario

Tali istruzioni sono provvisorie e dovranno essere seguite fino a quando verranno attivati i servizi di produzione del DGUE nazionali.

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 30/04/2019

by Elisa Visentin -
  • LINEE GUIDA DELL'INDICE DEI DOMICILI DIGITALI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DEI GESTORI DI PUBBLICI SERVIZI (IPA)

Con il comunicato apparso nella Gazzetta Ufficiale n. 98 dello scorso 27 aprile si è dato informazione che sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale era stata pubblicata la determinazione n. 97/2019 del 04/04/2019.Con essa sono state adottate le Linee Guida c.d. IPA.

Le predette Linee, che danno attuazione all'art. 6-ter CAD, definiscono le informazioni che costituiscono l'Indice dei domicili digitali delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi e le regole che devono essere seguite dagli Enti tenuti a pubblicare i propri riferimenti. Tali Linee abrogano e sostituiscono gli artt. 11, 12, 13, 14, 15 e 22 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2013.

Di particolare rilevanza è l'allegato A delle Linee, il quale contiene le regole tecniche dettagliate per le PA, i GPS e SCEC.

  • Si segnala, inoltre, che la Commissione Europea rileva annualmente il grado di maturità degli open data e lo stato di attuazione della direttiva Public Sector Information (PSI) in tutti gli Stati membri. I risultati vengono resi pubblici nel Portale Europeo dei Dati e illustrati nel Open data Maturity Report. 

A tale scopo l'Agenzia per l'Italia Digitale raccoglie i dati, coinvolgendo le amministrazioni. Le amministrazioni sono, pertanto, invitate a compilare il questionario disponibile al seguente link https://www.dati.gov.it/content/indagine-grado-maturit-degli-open-data-2019 entro mercoledì 8 maggio 2019.

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 07/09/2017

by INFO DIRITTO -

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

  • Presentato a Palazzo Chigi la task force per studiare le opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale per migliorare i servizi pubblici e semplificare la vita dei cittadini.Tra i temi che saranno analizzati nei prossimi mesi anche l’analisi delle opportunità di semplificazione per la Pa.

 

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 1/09/2017

by INFO DIRITTO -

SICUREZZA INFORMATICA PA

  • Come descritto dal Piano Triennale per l’Informatica nella PA 2017-2019, AgID continua il lavoro di potenziamento del ruolo di CERT-PA, la struttura preposta all’attività strategica in tema di sicurezza informatica del dominio costituito dalle pubbliche amministrazioni.Uno degli obiettivi è quello di ridurre il verificarsi di eventuali campagne di infezione, come accaduto per la campagna Wannacry, a maggio 2017.

Articolo completo 

APPALTI PRE-COMMERCIALI

  • L’AgID, in collaborazione con il MIUR, gestisce il programma nazionale di appalti pre-commerciali finalizzati alla soddisfazione dei fabbisogni di innovazione del settore pubblico. A tal proposito è stato pubblicato lo stato di avanzamento delle gare di appalto avviate all'interno del programma nazionale gestito dal MIUR in collaborazione con AgID: Appalti Ricerca e Sviluppo

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 03/07/2017

by INFO DIRITTO -

SISTEMA PUBBLICO D'IDENTITA' DIGITALE

  • SPID è il nuovo sistema di login che permette a cittadini e imprese di accedere con un’unica identità digitale, da molteplici dispositivi, a tutti i servizi online di pubbliche amministrazioni e imprese aderenti. Per conoscere i vantaggi di SPID e come si ottiene l'Identità Digitale è stata realizzata la seguente guida: GUIDA SPID PDF

 

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 04/04/2017

by INFO DIRITTO -

PREMIO OPENGOV CHAMPION

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 07/03/2017

by INFO DIRITTO -

AMMINISTRAZIONE APERTA - QUESTIONARIO AGID

  • Settimana dell'Amministrazione Aperta: online il questionario di AgID. - Dal 6 fino all'11 marzo, i cittadini possono rispondere ad un questionario elaborato da AgID sui servizi digitali offerti dalla pubblica amministrazione. Le risposte saranno utili a comprendere ulteriormente necessità, esigenze ed abitudini dei cittadini e permetteranno di proseguire nel percorso di digitalizzazione e di semplificazione del rapporto con la pubblica amministrazione.

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 31/01/2017

by INFO DIRITTO -

Si segnala che in Agenda Digitale è stata pubblicata una bozza di linee guida sulla consultazione pubblica redatta dal Dipartimento della Funzione Pubblica sulla base delle raccomandazioni e delle migliori pratiche internazionali.

Si tratta di uno strumento a supporto delle amministrazioni che intendono prendere decisioni pubbliche coinvolgendo i cittadini, le imprese e le loro associazioni, fornendo loro i principi generali affinché i percorsi di consultazione siano in grado di condurre a decisioni informate e di qualità.

Fino al 12 febbraio 2017 è possibile inviare commenti alla bozza del documento.

LINEE GUIDA CONSULTAZIONE PUBBLICA

[Scarica PDF]

AGENDA DIGITALE - SPOGLIO DEL 16/12/2016

by INFO DIRITTO -

 

OPEN DATA - PUBBLICATE LINEE GUIDA 2016

[scarica PDF]

L'Agenzia per l’Italia digitale ha realizzato "Le Linee Guida Nazionali per la Valorizzazione del Patrimonio Informativo Pubblico 2016".

Queste linee guida rappresentano il documento di riferimento per le pubbliche amministrazioni italiane che rendono disponibili i propri dati in formato aperto.

L’obiettivo è quello di supportare le PA nel processo di valorizzazione del proprio patrimonio informativo pubblico, proponendo una serie di azioni che devono essere necessariamente intraprese per attuare in maniera omogenea su scala nazionale questo processo.

Il documento si articola nelle seguenti sezioni:

  • “Normativa di Riferimento” presenta il quadro normativo; 
  • “Dati della Pubblica Amministrazione” introduce le definizioni sui dati pubblici;
  • “Modello per i dati aperti e i metadati” descrive i modelli di riferimento per i dati di tipo aperto e per i metadati riportando, in quest’ultimo caso, il profilo di metadatazione DCAT-AP_IT;
  • “Aspetti organizzativi e di qualità per i dati” propone un modello operativo per la produzione e gestione dei dati pubblici individuando ruoli, responsabilità e azioni da intraprendere, nonché dimensioni di qualità dei dati e una metodologia per monitorare tali dimensioni;
  • “Architettura dell’informazione del settore pubblico” individua l’architettura generale fornendo un’indicazione sugli standard di base e formati aperti per dati e documenti;
  • “Aspetti legali e di costo” raccomanda alcune licenze per i dati di tipo aperto e analizza aspetti legati ai costi e alla tariffazione per i dati del settore pubblico;
  • “Pubblicazione e dati.gov.it” descrive i passi per la pubblicazione e discute del rinnovato ruolo del portale nazionale dei dati, dati.gov.it.